Cefalonia

Cefalonia

Rilanciata da un film hollywoodiano di successo, Cefalonia, la più grande delle isole Ionie, vanta una delle più belle spiagge della Grecia… e non solo!

Ormai ribattezzata “l’isola del capitano Corelli” dal film drammatico che l’ha rilanciata come star del turismo internazionale, Cefalonia (detta anche Kefallonia) è un’isola che ha saputo rinascere dalle devastazioni della guerra e del terremoto.

Il triste passato oggi si può vedere solo nei musei: il presente è fatto di sole, profumo di oleandri ed eccellenti vini. Nei mesi estivi le cittadine dell’isola di animano di turisti, attirrati qui dalla giusta combinazione di servizi turistici, tradizioni e paesaggi.

Myrtos Beach, una delle più spiagge più famose di tutta la Grecia, è comparsa in riviste e siti di viaggio di tutto il mondo e rimane uno dei posti più belli dove scattare una foto da cornice, fare un tuffo nell’acqua blu o attendere uno spettacolare tramonto.

Noleggiate un’auto ed andate alla scoperta delle più belle spiagge di Cefalonia; divertetevi a percorrere le sue tortuose strade su cui si aprono meravigliosi scorci panoramici; inoltratevi nelle regioni montuose dell’isola per respirare un’aria d’altri tempi, tra caprette al pascolo, monasteri antichi e castelli in rovina.

Scopri di più su Cefalonia

Considerando l’alto interesse per Cefalonia abbiamo voluto dedicargli un intero sito web, approfondendo ogni aspetto dell’isola. Visitate quindi il nostro sito CefaloniaGrecia.net, la più completa guida online in italiano su Cefalonia!

call_madeVai alla guida su Cefalonia

Dove dormire a Cefalonia

Argostoli

Rasa al suolo dal terremoto del 1953, Argostoli si è rialzata con orgoglio e oggi è una graziosa cittadina con un’animata piazza principale e una lunga via pedonale piena di negozi e boutique.

Privata dei suoi edifici antichi, Argostoli non può vantare il fascino mitico di altre cittadine dello Ionio, ma ha decisamente conservato la sua anima greca e ne ha saputo fare un’attrazione turistica, riuscendo ad ammaliare i visitatori con le sue taverne tipiche, i localini per l’aperitivo e la rilassante passeggiata lungomare.

Argostoli è un’ottima base per esplorare l’isola ed è dotata di numerosi servizi turistici. Per dormire troverete un’ampia scelta di appartamenti, monolocali e case vacanza, oltre a una quindicina di hotel dalle 2 alle 5 stelle e un campeggio.

hotelTutti gli alloggi a Argostoli

Sami

A 25 km da Argostoli si trova Sami, principale porto dell’isola. Moderna cittadina scenograficamente incastonata tra una magnifica baia e ripide colline alle sue spalle, Sami è spesso solo una tappa di passaggio per i turisti in arrivo con il traghetto, ma invece merita una visita o meglio ancora potreste sceglierla come base per la vostra vacanza.

Senza dovervi spostare di molto troverete incantevoli spiagge, castelli, rovine, monasteri antichi e stupende passeggiate. L’offerta di hotel e appartamenti è inferiore rispetto ad altre località, ma prevalgono le soluzioni economiche e di media categoria.

hotelTutti gli alloggi a Sami

Lassi

Lassi è il paesino turistico per eccellenza, nato intorno a due splendide spiagge. La sua vocazione prettamente turistica è resa evidente dall’alta concentrazione di hotel, villaggi vacanza, residence, appartamenti e monolocali della zona, ben distribuiti nelle diverse fasce di prezzo: c’è qualcosa per tutti!

hotelTutti gli alloggi a Lassi

Fiskardo

Fiskardo è la mosca bianca di Cefalonia: scampata al terremoto, ha conservato i suoi  stupendi edifici veneziani ed è diventata la località più chic e cosmopolita dell’isola.

Sarà per la sua anima elegante a tratti persino snob, sarà per gli yacht che affollano il suo caratteristico porto, Fiskardo è una sorta di Portofino greca: non stupisce quindi che tra gli alloggi disponibili a Fiskardo prevalgano gli hotel lusso e le ville, con punte superlusso come elegantissime suites e case d’epoca riservate esclusivamente agli adulti.

Se la zona vi piace ma non potete permettervi dalle 4 stelle in su non disperate: l’offerta di hotel e appartamenti è molto ampia, quindi riuscirete a trovare anche buone sistemazioni di categoria media o bassa. Chi non ha uno yacht personale può sempre prendere un traghetto per Lefkada, a solo un’ora e mezza di distanza.

hotelTutti gli alloggi a Fiskardo

Penisola di Paliki

Una delle zone più belle dell’isola di Cefalonia è la penisola di Paliki, con i suoi villaggi tipici, le sue rocce rossastre o color crema, pianure verdi con campi coltivati e vigneti e caratteristiche case colorate.

Lixouri è la principale località della zona e seconda località turistica dell’isola. Si raggiunge più facilmente in traghetto che in auto, con una traversata di circa mezz’ora: questa “scomodità” è diventata uno dei motivi di fascino di Lixouri, che sembra quasi un’isola a sé.

Davvero ampia la scelta di alloggi, con una prevalenza di appartamenti e case vacanza rispetto agli hotel.

hotelTutti gli alloggi a Lixouri

Spiagge di Cefalonia

Myrtos

Myrtos Beach sull’isola di Cefalonia (o Myrthos, da non confondere con quella di Creta) è una delle spiagge più famose e fotografate di tutta la Grecia ed è apparsa su più riviste e copertine di una top model internazionale.

Ammiratela dall’alto in tutta la sua bellezza mozzafiato: è un arco di ciottoli bianchissimi lungo più di un km, stretto tra impressionanti scogliere di calcare e bagnato da uno stupendo mare color turchese. Scendete poi la vertiginosa strada a zigzag per raggiungere il vostro meritato angolino dove stendere l’asciugamano.

Non sperate in un ombrellone, a meno che non siate arrivati qui la mattina presto: la spiaggia è molto popolare e quindi d’estate è sempre affollata. Attenzione perché non c’è riparo dal sole, quindi se vi persi l’ultimo ombrellone non dimenticatevi di proteggervi con la crema solare!

Se pensate di non farcela a sopportare il caldo venite qui nel tardo pomeriggio ad attendere il tramonto: quando il cielo si colora di rosa e arancione, Myrthos diventa un luogo magico.

Una curiosità: la spiaggia di Myrthos è una delle località usate per le riprese del film “Il mandolino del capitano Corelli”.

Servizi disponibili

Pur essendo molto turistica, Myrthos non è la solita spiaggia attrezzata dotata di tutti i comfort, anzi i servizi disponibili sono ridotti al minimo indispensabile per preservare la bellezza naturale del luogo.

Niente attrezzature per gli sport acquatici o campi da beach volley, niente baretti in spiaggia (solo una taverna all’ingresso della spiaggia) e pochi ombrelloni a noleggio.

Altre spiagge da non perdere

Vero, la bellezza di Myrthos vi toglierà il fiato, ma per un pomeriggio di relax al mare potete scegliere tra tantissime altre spiagge a Cefalonia. Ecco alcune tra le più belle:

  • Mounda: a 3 km dal pittoresco villaggio di Skala si trova la spiaggia sabbiosa di Mounda, famosa per essere luogo di riproduzione delle tartarughe caretta caretta. Se siete fortunati potrete anche nuotare assieme a loro! Mounda è praticamente un tutt’uno con un’altra bella spiaggia sabbiosa, Kaminia.
  • Assos: piccola spiaggia di sabbia e sassi nella parte nord dell’isola, circondata dall’omonimo paesino.
  • Antisamos: spiaggia di sassi bianchi bagnata da un mare cristallino. Il fondale scende rapidamente, pertanto questa spiaggia potrebbe non essere indicata per famiglie con bambini piccoli. I giovani invece l’apprezzano particolarmente, sarà forse per il baretto dei mojito…
  • Koroni: remota spiaggia dall’aspetto selvaggio, perfetta per chi non ama la folla.
  • Xi: spiaggia di sabbia rossa lungo la penisola di Paliki, molto suggestiva ma in genere piuttosto affollata.
  • Lourdas: sulla strada da Argostoli per Poros si trova una delle spiagge più popolari di Cefalonia, Lourdas, dove oltre a un bel mare troverete numerose taverne e bar.
  • Platys Gialos: famosa spiaggia nei dintorni di Lassi, perfetta per chi oltre al sole vuole anche un po’ di ombra.

Cosa vedere a Cefalonia

Natura

Le bellezze paesaggistiche di Cefalonia non si limitano alle sue incantevoli spiagge. Due popolari attrazioni turistiche dell’isola sono le grotte di Melissani e di Dragorani.

La grotta di Melissani, o lago di Melissani, è la più visitata: si tratta di una cavità carsica a pochi km da Sami, visitabile in barca a remi o a piedi attraverso un percorso che porta alle sponde del lago interno. Un enorme buco nel soffitto, causato dal terremoto del 1953, fa entrare i raggi del sole, che creano degli straordinari giochi di luce all’interno della grotta.

Se siete in cerca di un po’ di pace e refrigerio senza spostarvi molto dal centro di Argostoli, trascorrete un po’ di tempo nei  giardini botanici Cephalonia Botanica, aperti nel 1998 per proteggere e far conoscere piante endemiche dell’isola.

Attraverso interessanti percorsi guidati, i visitatori dei giardini possono scoprire le erbe medicinali, le piante aromatiche, le piante della mitologia e del folklore e le piante commestibili di Cefalonia. Oppure potete gironzolare a caso nel parco, tra piante e laghetti artificiali.

Musei, chiese e monumenti

La sede della Fondazione Focas-Kosmetatos, un elegante palazzo raso al suolo dal terremoto e ricostruito rispettando fedelmente l’aspetto originale, ospita un interessante museo con collezioni di arredi e monete d’epoca, esibizioni permanenti e mostre temporanee.

Nell’area esterna dell’edificio è ospitata un’esibizione permanente dedicata al terremoto del 1953, con foto e documenti d’epoca che mostrano la città prima e dopo il devastante evento.

Uno sguardo sincero sull’arte e la cultura di Cefalonia è quello offerto dal Museo di Storia e Folklore Korgialenio, che espone icone, abiti, arredi e opere d’arte e d’artigianato donati da famiglie benestanti e contadine dell’isola.

Una delle più importanti mete di pellegrinaggio di tutte le isole Ionie è il Monastero Agiou Gerasimou, fondato dal santo patrono di Cefalonia a metà del Cinquecento e oggi gestito dalle suore. Il nucleo originario del monastero è una piccola grotta, inglobata in una chiesa conventuale che ospita le spoglie del santo.

Merita senz’altro una visita la fortezza di San Giorgio, arroccata in cima a una collina alta 300 metri. Costruita dai Veneziani nel Cinquecento, rimase il capoluogo dell’isola per oltre duecento anni, fino a quando il titolo passò ad Argostoli.

Salite quassù per godere di una splendida vista panoramica sull’isola, curiosare nel villaggio bizantino che sorge accanto al castello e per ascoltare musica tradizionale greca dal vivo suonata in una delle taverne tipiche.

Enogastronomia

Dopo tanta arte e cultura, è arrivato il momento di conoscere un altro lato caratteristico di Cefalonia: il suo vino tipico, la Robola.

Prendete l’auto e salite le strade montuose a sud-est di Argostoli fino a raggiungere il cuore della verde valle di Omala: qui hanno sede le cantine della Cooperativa dei produttori di Robola di Cefalonia, dove oltre 300 viticoltori indipendenti si danno appuntamento per produrre un pregiato vino bianco secco da sottili ma gradevolissimi aromi.


Come raggiungere Cefalonia

Cefalonia è collegata con l’Italia da voli low cost diretti in partenza da diverse città: il volo dura circa due ore. In alternativa si può fare scalo ad Atene o su una delle isole più famose.

Per giungere via mare si può prendere un traghetto da Patrasso: la traversata dura circa tre ore.

Curiosità: l’eccidio di Cefalonia

Un episodio storico che ha profondamente turbato la tranquillità di Cefalonia è la feroce rappresaglia dei nazisti contro un contingente italiano di stanza sull’isola durante la Seconda guerra mondiale, avvenuta dopo l’armistizio del settembre 1943.

Queste vicende storiche sono il contesto in cui si svolgono quelle fittizie del romanzo di Louis de Bernières”Il mandolino del capitano Corelli“, da cui fu tratto il celebre film del 2001 con Nicolas Cage e Penelope Cruz.

La strage della divisione Acqui viene ricordata in un piccolo museo ad Argostoli.

Dove dormire a Cefalonia

Cerchi un Hotel a Cefalonia? Clicca qui per vedere tutti gli alloggi disponibili a Cefalonia
Aeroporto di Cefalonia
L‘aeroporto internazionale di Argostoli (EFL), o aeroporto di Cefalonia, si trova lungo la costa...