Le Meteore

Le Meteore

Affascinanti monasteri sulla sommità di imponenti pinnacoli di roccia levigata, immersi in un paesaggio lunare: Le Meteore è un’attrazione da non perdere.

Dopo il Partenone di Atene, una delle attrazioni turistiche più visitate della Grecia continentale sono Le Meteore, uno straordinario esempio di come l’ingegno dell’uomo possa esaltare le meraviglie della natura anziché deturparle.

In un paesaggio metafisico che potrebbe essere il setting ideale per il prossimo film della saga di Star Wars (ma che è già stato usato per i film di James Bond negli anni ’80), si innalzano imponenti torri di arenaria sulla cui sommità sorgono sei monasteri antichi.

A vederli così sospesi i monasteri delle Meteore sembrano inaccessibili, in realtà sono tutti visitabili e si possono raggiungere, più o meno agevolmente, a piedi, in bus o auto. Tra viste mozzafiato, ripidi scalini e discese vertiginose, una visita a Le Meteore è insieme un’avventura, un momento mistico e un’affascinante viaggio culturale.

Un po’ di storia

I primi eremiti si stabilirono nelle cavità naturali delle rocce su cui oggi sorgono Le Meteore intorno all’XI secolo: queste cavità, raggiungibili solo con corde o scale removili, rappresentavano un rifugio perfetto per l’isolamento spirituale e per sfuggire alle persecuzioni dei cristiani da parte dei Turchi.

I primi monasteri sulla sommità delle rocce vennero costruiti intorno al XIV secolo e divennero in poco tempo importanti centri di culto, a cui man mano si aggiunsero nuovi monasteri fino a un totale di 24.

Oggi ne rimangono soltanto sei, ancora oggi in funzione. Per la sua bellezza e la sua perfetta integrazione con il territorio circostante, il complesso monastico delle Meteore è stato dichiarato nel 1998 Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

I sei monasteri

I sei monasteri della Meteora che oggi possiamo visitare hanno una struttura molto simile, costruiti attorno ad un cortile centrale su cui si affacciano le celle dei monaci, il refettorio e una o più cappelle per la preghiera. Al centro del cortile si trova il katholikon, ovvero la chiesa principale.

Quale monastero visitare? Sono stupendi e meritano tutti di essere visitati, ma se non avete abbastanza tempo a disposizione ecco qui di seguito una piccola guida che vi aiuterà a scegliere.

Moni Megalou Meteorou

Sulla sommità di un’imponente roccia alta 613 metri  sorge il monastero cristiano ortodosso della Gran Meteora, noto anche come monastero della Trasfigurazione di Gesù: è il più grande e il più visitato del complesso.

Fondato da Sant’Atanasio delle Meteore nel Trecento, divenne ricchissimo in seguito alla generosa donazione dell’imperatore serbo Symeon Uros, che decise di abbandonare la sua posizione privilegiata per diventare monaco.

Non perdetevi gli affreschi del katholikon raffiguranti le persecuzioni dei cristiani ad opera dei romani: sono opere di eccezionale drammaticità.

Moni Varlaam

Il monastero di Varlaam, risalente al 1500, è il secondo per grandezza e si trova a circa 700 metri dal monastero principale.

I turisti vengono qui per vedere una delle funi usate fino agli anni Trenta per calare provvigioni e monaci, ma forse sono più interessanti gli affreschi tardo-bizantini dell’artista Frangos Kastellanos, il piccolo museo o il grandioso dipinto murale in cui Alessandro Il Grande viene raffigurato come un umile scheletro.

Moni Agias Varvaras Rousanou

Sebbene sia uno dei più facilmente accessibili, raggiungibile attraversando un piccolo ponte di legno, il monastero di Roussanou sembra essere uno dei meno turistici.

Viene da chiedersi come mai, tanto è bello questo monastero nonché la sua chiesa principale, con le splendide vetrate colorate e due pregevoli cicli di affreschi, uno dedicato alla resurrezione e uno alla trasfigurazione.

Moni Agiou Nikolaou

Il monastero di San Nicola è un altro spesso ignorato dai turisti, forse per la sua prossimità al villaggio di Kastraki: le scalette che salgono al monastero si trovano a soli due chilometri dal centro cittadino.

Questa sua vicinanza con il mondo secolare non ne diminuisce l’atmosfera mistica né l’eccezionale appeal fotografico. Anche all’interno di questo monastero potrete ammirare pregevoli opere d’arte, come gli affreschi del cretese Theophanes Strelizas.

Moni Agia Triada

Il monastero della Sacra Trinità è il più difficile da raggiungere, ma se siete disposti a scendere una roccia verticale e poi salire 150 scalini verrete ricompensati da un edificio suggestivo e viste mozzafiato.

La sua remota e scenografica location ha già fatto da sfondo alle vicende di James Bond nel 1981; molto bella è anche la chiesa seicentesca, con gli immancabili affreschi.

Moni Agiou Stefanou

Costruito nel 1798 e dedicato a San Caralampo, l’imponente monastero di Santo Stefano viene spesso considerato il più bello delle Meteore.

Si trova a soli 1.5km da Agia Triada ma è molto più semplice da raggiungere: niente ripidi scalini da salire o scendere; il monastero è collegato alla strada principale da un ponticello.

Visite guidate alle Meteore
da 25 €
Mostra dettagli
Ammira un meraviglioso tramonto a Meteora e visita i suoi monasteri con un tour in minibus VIP: scopri i monasteri arroccati in cima a dei pilastri rocciosi, visitane 1 o 2 all'interno e fermati a osservare uno dei tramonti più belli della Grecia.
Valutazione turisti
Categoria Tour in autobus turistico
Località Meteora
da 35 €
Mostra dettagli
Scegli questa escursione guidata di Meteora e ammira i migliori panorami dei 6 monasteri ortodossi orientali della zona: respira aria fresca e lasciati stupire dal panorama bellissimo di questo sito Patrimonio dell'UNESCO.
Valutazione turisti
Categoria Escursionismo
Località Meteora
da 85 €
Mostra dettagli
Visita Meteora da Atene per un'esperienza straordinaria. Viaggio in treno da Atene, vedere tutti i 6 monasteri in un panoramico viaggio di 3,5 ore con con voi la migliore guida turistica nella zona su un minibus di lusso e poi tornare alla stazione…
Valutazione turisti
Categoria Tour in autobus turistico
Località Meteora

Altre attrazioni

Se vi resta un po’ di tempo dopo la visita ai monasteri, date un’occhiata anche a queste attrazioni:

  • Adhrakhti o obelisco: un’impressionante colonna di roccia che viene considerata il cuore geologico delle Meteore.
  • Roccia di Doupiani: oggi una meta popolare per i neofiti dell’arrampicata, era un tempo il luogo in cui sorse la prima chiesa della zona, Anaghia Doupani.
  • Grotta di Theopetra: a 7 km da Kalambaka si trova una grotta abitata da essere umani per oltre 130,000 anni; si può visitare agevolmente grazie ad un sistema di passerelle.
  • Psaropetra: uno dei più bei punti panoramici della zona.

Quando andare

I monasteri delle Meteore sono aperti tutto l’anno. Essendo un’attrazione turistica molto popolare in estate sono molto affollati; il periodo migliore per visitare Le Meteore è l’autunno, quando la sacralità del luogo non viene deturpata dalla massa dei turisti e i colori della natura aggiungono un tocco di misticismo e romanticismo.

Anche l’inverno è molto suggestivo, sempre che non abbiate problemi a sopportare il freddo!

Gli orari di apertura dei monasteri sono piuttosto restrittivi: pianificate con cura la vostra visita o rischiate di non riuscire a vederli tutti. Ricordate che in autunno e inverno l’orario di chiusura dei monasteri viene anticipato.

Dove dormire nei pressi delle Meteore

Se volete trascorrere la notte a Meteora cercate il vostro hotel a Kalambaka o a Kastriki, due cittadine che vivono ormai grazie al turismo: potete trovare una buona scelta di alberghi di varie categorie, ostelli, alcuni appartamenti e b&b.

Nonostante siano piccole località, nei periodi di massima affluenza turistica possono essere molto affollate. Se desiderate un po’ di tranquillità cercate qualcosa lontano dalle vie principali.

Come raggiungere le Meteore

Le Meteore si trovano nella Tessaglia, una regione orientale della Grecia continentale. La città da cui fa base per esplorare le Meteore è Kalambaka, raggiungibile in autobus o treno dalle città di Salonicco e di Volos; si può prendere un treno diretto anche da Atene, ma il viaggio è più lungo.

L’auto a noleggio è una buona soluzione: grazie all’aepertura dell’autostrada A2 che da Igoumenitsa raggiunge il nord della Grecia il viaggio in auto è, seppur lungo, piuttosto agevole. Da Salonicco calcolate circa 250 km in auto.

Una volta giunti a Kalambaka potete visitare le Meteore autonomamente prendendo un bus per la Grande Meteora e da lì spostandovi a piedi verso gli altri monasteri; un’altra possibilità è quella di partecipare ad un tour guidato di mezza giornata o un giorno intero, sia a piedi che con trasporto privato.

Dove dormire vicino Le Meteore

Cerchi un Hotel vicino Le Meteore? Clicca qui per vedere tutti gli alloggi disponibili nei dintorni di Le Meteore
Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 4.3 su 3 voti