Tirana

Lasciatasi alle spalle gli anni bui della dittatura, Tirana è risorta e oggi è una città viva e dinamica, che vuole competere con le altre capitali europee.
Cerca Hotel, B&B e Case vacanze

Tirana è la capitale dell’Albania e allo stesso tempo la sua città più grande e importante. E’ qui che si trova l’aeroporto Madre Teresa, a oggi l’unico scalo internazionale del paese, e pertanto, chi arriva in Albania in aereo, volente o nolente dovrà transitarci. Pertanto, se anche voi avete scelto di viaggiare in aereo, dedicatele un po’ di tempo, trascorrendoci una notte o due prima di partire in esplorazione per il resto del paese.

A Tirana si respira aria di cambiamento e di gioventù. I vecchi edifici di stampo sovietico sono stati ridipinti con motivi sgargianti, altri sono stati demoliti e al loro posto sono nate nuove costruzioni moderne. In centro città resterete stupiti dalla quantità di locali all’aperto, ristoranti di ottimo livello e posti trendy per la movida. E infine, trascorrete un po’ di tempo a scoprire la triste storia dell’Albania del secolo scorso, visitando musei sotterranei e riproduzioni della vita del periodo comunista.

Cosa vedere a Tirana

Tirana è una città molto vasta, ma fortunatamente le cose da vedere in città sono tutte a ridosso del centro. Da una attrazione all’altra ci si muove comodamente a piedi, respirando l’atmosfera cittadina come un abitante del posto. Volendo è anche possibile utilizzare il trasporto pubblico, in quanto autobus e taxi sono molto economici. Ecco quali sono le migliori cose da vedere a Tirana, per scoprire tutto ciò che la capitale dell’Albania ha da offrire ai visitatori.

Piazza Skanderbeg

1Plaza Tirana, Sheshi Skender Beu, Tiranë 1001, Albania

Cuore pulsante di Tirana è la centralissima piazza Skanderbeg, o sheshi Skenderbeu in albanese. In questa enorme piazza, rinnovata più volte nel corso degli anni duemila e oggi completamente pedonale, si affacciano gran parte degli edifici storici della città, così come una serie di istituzioni.

Il primo palazzo che cade all’occhio è l’imponente museo storico popolare albanese, sovrastato da un enorme mosaico di chiaro stampo sovietico, in cui all’interno potrete ammirare usi e costumi dell’Albania dall’antichità fino ai giorni nostri. Non perdetevi poi gli edifici del museo della banca d’Albania, dei ministeri dell’agricoltura, delle finanze e del turismo, e soprattutto la bella moschea Ethem Bej, risalente al 1700. E’ piccola e intima, non troppo frequentata, ma comunque visitabile anche all’interno.

Vale la pena menzionare il teatro nazionale dell’opera e del balletto di Tirana, ospitato all’interno dell’austero palazzo della Cultura, dove si trovano anche una serie di bar, ristoranti, locali e una enorme libreria dove poter acquistare libri – anche in italiano – su storia e cultura albanese. Iconica anche la sagoma dell’hotel Tirana International, che ai tempi del comunismo era praticamente l’unico albergo in città, ritrovo di studiosi e diplomatici internazionali.

Al centro della piazza, infine, campeggia la statua di Skanderbeg a cavallo, l’eroe nazionale albanese, meritevole di aver arrestato l’avanzata ottomana verso l’Europa nel ‘400.

Parku Rinia

2Tirana, Albania (Sito Web)

A sud di piazza Skanderbeg si trova una seconda piazza, stavolta progettata come un enorme giardino di 3 ettari. E’ il parku Rinia, ossia parco della gioventù, punto di ritrovo di coppie, ragazzi, adulti e famiglie con bambini. Potete passeggiare tra le aiuole e riposarvi sotto gli alberi, oppure rilassarvi alla bella fontana. Ma il cuore di parku Rinia è il complesso Tajvani (o Taiwan), una curiosa struttura bianca a forma di ragno dove si trovano alcuni ristoranti e bar, e una serie di intrattenimenti come cinema, bowling e un casinò.

Ogni anno, il 14 marzo, sul prato del parku Rinia si tiene il festival dell’estate, che celebra la fine dell’inverno e la rinascita della natura, con show, concerti ed eventi.

A fianco del parco, dall’altra parte del viale Desmoret e Kombit, è possibile ammirare Reja (in italiano “la nuvola”), una scultura moderna a forma di nuvola progettata dall’architetto giapponese Sou Fujimoto e terminata all’inizio del 2017; sarebbe dovuta essere un’installazione temporanea, ma grazie all’incredibile apprezzamento degli abitanti di Tirana, è rimasta lì. All’interno della “nuvola” fatta di pali d’acciaio bianchi di altezze diverse, vengono organizzati eventi praticamente ogni giorno: sul sito ufficiale è possibile tenere d’occhio il calendario aggiornato.

Piramide di Tirana

38RFC+7J, Tirana 1001, Albania (Sito Web)

Continuiamo a percorrere il viale viale Desmoret e Kombit, attraversando il corso del piccolo fiume Lana. Siamo nella zona più elegante della città, dove ci sono bei palazzi istituzionali, ministeri, ambasciate, ampi giardini e hotel di lusso. Ma il primo edificio che si incontra stona nettamente col resto. E’ una piramide alta circa 30 metri, in evidente stato di abbandono, costruita in vetro e cemento.

Stiamo parlando della piramide di Enver Hoxha, nota anche come il “mausoleo” – sebbene non svolga questa funzione, costruita e aperta nel 1988 come museo dedicato al dittatore morto tre anni prima. In seguito divenne per breve tempo un centro congressi, ma dopo la caduta del regime venne rapidamente abbandonata e lasciata alle intemperie. Oggi, nonostante non sia certo uno degli edifici più belli della città, resta ancora uno dei simboli di Tirana. Si parla da tanto tempo di demolirla o di restaurarla per creare spazi per i cittadini, ma a oggi nessun progetto ufficiale è stato ancora presentato.

Quartiere Blloku

4Blloku, Tirana, Albania

A ovest della piramide di Enver Hoxha si sviluppa il quartiere più trendy di Tirana. E’ il Blloku (che in italiano significa semplicemente “blocco”, nel senso di “isolato”), che ai tempi del regime era noto per essere la zona della casa di Enver Hoxha, mentre oggi, a 35 anni dalla morte del dittatore, si è completamente trasformato. Con la bella stagione le strade di Blloku si riempiono di giovani intenti a divertirsi, in quanto i locali all’aperto si susseguono l’un l’altro, la musica suona forte e i tavolini si improvvisano piste da ballo.

Blloku è la zona da non perdere per i giovani, il quartiere della nightlife e della bella vita. Nei dintorni ci sono tantissimi ristoranti, quasi tutti di ottimo livello, con proposte moderne e all’avanguardia, ispirate all’Italia o alle più importanti cucine internazionali. Non mancano i negozi, molti dei quali delle grandi catene internazionali, l’ideale per un pomeriggio di shopping in città.

Lago artificiale di Tirana e parco

5Rruga Herman Gmeiner, Tiranë 1000, Albania (Sito Web)

A sud dei quartieri Blloku e Komuna e Parisit, c’è l’enorme polmone verde di Tirana, un enorme parco chiamato semplicemente “parco grande”, parku i madh in albanese, frequentatissimo dalla gente del posto che si ritrova per passeggiare o per rilassanti pedalate in bicicletta. Il parco occupa una superficie di circa 5 chilometri quadrati, e all’interno vi è anche lo zoo cittadino e il giardino botanico. Vi si trova anche il palazzo presidenziale.

La zona ovest del parco è occupata dal lago artificiale di Tirana (liqeni artificial i Tiranёs), al cui centro svetta un altissimo getto d’acqua che ricorda quello ben più famoso a Ginevra. Il lago ovviamente non è balneabile nè navigabile, ma il suo perimetro è percorso da una bella passeggiata pedonale, molto frequentata soprattutto durante la bella stagione.

Museo Bunk'art

6Street Abdi Toptani, Tiranë, Albania (Sito Web)

Tra i tanti musei di Tirana, il più interessante è senza dubbio il Bunk’art, che è anche il più recente. A onor del vero i Bunk’art di Tirana sono due, uno in pieno centro dietro piazza Skanderbeg, l’altro diversi chilometri fuori città. Naturalmente il più visitato dai turisti è quello in posizione centrale: costruito all’interno di un vecchio bunker, la visita al museo ha inizio scendendo sotto terra, dove sono state allestite una serie di stanze che mettono in mostra gli orrori della dittatura che ha sconvolto l’Albania durante il XX secolo.

Tra installazioni artistiche e video reperti dell’epoca, la visita al Bunk’art è un colpo al cuore, e allo stesso tempo un modo interattivo e innovativo per scoprire la storia di questo paese così vicino all’Italia ma ancora così sconosciuto ai più.

Monte Dajti

La città di Tirana è dominata a est dalla vetta del monte Dajti, che si innalza per 1600 metri sopra il livello del mare. Recentemente, per raggiungerlo, è stata costruita la cabinovia Dajti Ekspres, che parte dalla periferia orientale della città e arriva fino alla stazione di monte, dove è possibile fare delle belle passeggiate a piedi o a cavallo e arrivare fino alla cima, o semplicemente rilassarsi all’aria fresca, sorseggiando una bibita al bar con piattaforma rotante.

Il monte Dajti è parte dell’omonimo parco nazionale, e d’inverno la sua cima è spesso innevata. Il punto forte della gita è sicuramente il panorama che si ammira dalla cabinovia: nelle giornate di cielo terso si può arrivare a vedere tutta Tirana.

Per arrivare alla stazione di valle della cabinovia Dajti Expres non ci sono servizi pubblici: dovrete quindi fare affidamento sui taxi, o raggiungerla con un’auto a noleggio.

Mappa

Nella mappa seguente potete vedere la posizione dei principali luoghi di interesse citati in questo articolo

Dove dormire a Tirana

L’offerta alberghiera di Tirana lascia spiazzati. In città ci sono tantissimi alberghi, praticamente uno dopo l’altro, sia in centro che in periferia. Anche nella strada da e per l’aeroporto le soluzioni dove dormire non mancano. I costi delle camere sono decisamente bassi, e includono praticamente sempre la colazione. Ci sono tantissimi hotel con piscina, l’ideale per godersi qualche ora di fresco durante l’estate, mentre altri hanno caratteristiche assimilabili a hotel di lusso.

Scegliete senza badare troppo al budget, poichè, a parte poche eccezioni, i prezzi sono più che accessibili confrontati con quelli italiani o comunque dell’Europa occidentale. Per visitare Tirana al meglio consigliamo comunque di dormire in centro, dato che le attrazioni sono tutte molto vicine tra loro.

Offriamo le migliori tariffe Se trovi a meno rimborsiamo la differenza.
Cancellazione gratuita La maggior parte delle strutture permette di cancellare senza penali.
Assistenza telefonica h24 in italiano Per qualsiasi problema con la struttura ci pensa Booking.com.

Hotel consigliati a Tirana

Hotel
Prince Hotel
Tirana - Rruga Kastriotet
8,1Ottimo 26 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel
Diplomat Hotel & Spa
Tirana - Blv.Bajram Curri, Nd.36, H.1Misure sanitarie extra
8,9Favoloso 165 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel
Classic Hotel
Tirana - Rruga Sulejman Delvina, Nd.61, Hyrja 21022Misure sanitarie extra
9,0Eccellente 178 recensioni
Vedi Tariffe
Vedi tutti gli alloggi

Informazioni pratiche per visitare Tirana

Tirana è la capitale dell’Albania ed è abitata da quasi 800 mila persone. In città troverete ad attendervi tutti i servizi che potete aspettarvi da una capitale europea, come cinema, intrattenimenti, supermercati, farmacie, uffici postali. Non mancano gli uffici di cambio valuta, per cambiare gli euro in lek, che propongono quasi sempre un tasso di cambio più che onesto, in linea con quello ufficiale.

Per arrivare a Tirana una volta scesi dall’aereo potete affidarvi al trasporto pubblico: è operativo tutti i giorni della settimana l’autobus Rinas Express, che parte dall’area arrivi in aeroporto e arriva dietro il palazzo della cultura di piazza Skanderbeg. Le corse partono ogni ora, e il biglietto si fa direttamente a bordo.

Se doveste avere un’emergenza a Tirana, non esitate a rivolgervi in italiano alle persone: molti albanesi infatti, per motivi legati all’emigrazione di massa verso il nostro paese, conoscono la nostra lingua alla perfezione, o comunque sapranno indirizzarvi verso qualcuno che la parla. Gli albanesi sono sempre felici di aiutarvi, e sono onorati che il loro paese venga scelto per le vostre vacanze: pertanto, non esitate a chiedere aiuto, sarete trattati con amicizia e rispetto, senza mai doppi fini.

Come raggiungere Tirana

Tirana è sede dell’unico aeroporto internazionale del paese, collegato con l’Italia da numerosi voli giornalieri, effettuati sia da Alitalia che da Air Albania, oltre che da una serie di compagnie low cost e charter. A causa dell’alta presenza di albanesi in Italia, praticamente ogni aeroporto italiano ha un volo da e per Tirana, quindi raggiungere la capitale non sarà certo un problema.

Se vi trovate già in Albania e volete visitare Tirana, la si raggiunge comodamente da sud tramite l’autostrada A3 provenendo da Elbasan, o dalla costa tramite la strada statale 2, nota impropriamente come “Autostrada Tirana-Durazzo”. La distanza dal porto di Durazzo al centro di Tirana è di circa 30-40 minuti, ma durante l’ora di punta il tempo di viaggio può persino triplicare.

Meteo Tirana

Che tempo fa a Tirana? Di seguito le temperature e le previsioni meteo a Tirana nei prossimi giorni.

sabato 7
21°
36°
domenica 8
23°
38°
lunedì 9
25°
38°
martedì 10
25°
38°
mercoledì 11
23°
38°
giovedì 12
24°
37°

Dove si trova Tirana

Tirana si trova nel cuore dell'Albania, non lontana dalla costa in quanto dista soltanto 40 chilometri da Durazzo. Rispetto all'Italia è situata circa alla stessa latitudine di Bari, da cui in linea d'aria dista meno di 250 chilometri.

Rispetto alla Grecia, dista circa 400 chilometri da Salonicco e circa il doppio da Atene, viaggiando in direzione ovest. Il viaggio può effettuarsi con gli autobus delle compagnie internazionali o con un mezzo proprio. Sono attivi anche alcuni collegamenti aerei, da verificare con le compagnie.

Vedi gli alloggi in questa zona

Località nei dintorni