Schinoussa

Schinoussa è l'alternativa ideale a Koufonissi: una piccola isola dove fare subito amicizia con gli abitanti del posto o dove godersi una pace assoluta.
Cerca Hotel, B&B e Case vacanze

Schinoussa (chiamata anche Schoinousa) è oggi ciò che Koufonissi rappresentava fino a 7-8 anni fa: un’isola tranquilla, abitata da poche persone ancora legate a tradizioni contadine e molto accoglienti nei confronti degli altrettanti pochi visitatori che arrivano qui. Sono pochi, e sono viaggiatori che rifuggono le isole più turistiche alla ricerca di una Grecia autentica.

Il bello di quest’isola è la sua semplicità. Alcuni comfort moderni sono introduzioni recenti (il primo benzinaio aperto sull’isola risale al 2014; il primo autobus pubblico è ancora più recente), ma Schinoussa si fa amare così. Polverosa, sonnacchiosa, frugale e super ospitale.

D’altronde i luoghi di ritrovo sono pochi, per forza di cosa prima o poi ci si incontra. E l’isola è così piccina che può facilmente essere girata a piedi o in motorino: basta fare attenzione alle salite, agli sterrati e al pericolo scottature.

Il suo isolamento, cruciale per il mantenimento di ritmi di vita così tradizionale, si deve probabilmente al fatto che Schinoussa fu abbandonata secoli fa perché spesso preda di attacchi pirati e tornò ad essere abitata solo nella prima metà dell’Ottocento. I moderni “colonizzatori” di Schinoussa erano contadini provenienti dall’isola di Amorgos in cerca di terra da coltivare.

Non a caso il prodotto tipico è un dono della terra: un legume locale che viene utilizzato come ingrediente principale di un puré condito con cipolla rossa, olio, pepe, limone.

A far da contraltare a queste vite frugali sono le ville costruite tempo fa da ricchi armatori desiderosi di una dimora esclusiva. Beati loro. O beati voi, se potete permettervi uno dei boutique hotel di Schinoussa.
Non potete? Poco male, ci sono le guesthouse. E magnifiche spiagge libere dove stendersi al sole e tuffarsi in un mare cristallino.

Spiagge di Schinoussa

Lungo la costa della piccola isola di Schinoussa si incontra una quindicina di spiagge, tra le più belle delle Piccole Cicladi. Alcune sono raggiungibili in auto, o meglio ancora in quad, mentre altre si raggiungono soltanto a piedi o in barca.

Schinoussa è quindi adatta a chi ama esplorare spiagge diverse nel corso della vacanza. Vediamo le più belle.

Tsigouri1 è la spiaggia di Schinoussa più facile da raggiungere e per questo una delle più popolari. Non immaginatevi una spiaggia chiassosa, c’è ampio spazio per starsene lontani da tutti.

Dalla Chora basta scendere una strada asfaltata per meno di mezzo chilometro e si arriva a un arenile di sabbia scura lungo circa 200 metri delimitato alle spalle da una fila di tamerici e bagnata da un invitante mare azzurro chiaro. Da qui è possibile godere di una bella vista di Iraklia e sull’isolotto di Venetiko.

La spiaggia di Tsigouri è libera ma sono presenti un bar-ristorante e un campo da beach volley.

Caratteristiche simili ha anche la spiaggia di Livadi2, forse adatta a chi cerca maggiore tranquillità; è presente anche qui una taverna.

Non troverete invece nessun bar in spiaggia o nelle vicinanze se andate a Psili Ammos3, una piccola spiaggia sabbiosa sulla costa nord-est bagnata da un mare di uno splendido colore blu. Si raggiunge a piedi dalla Chora in 45 minuti; si può arrivare anche in auto ma a un certo punto la strada asfaltata termina e occorre proseguire su uno sterrato.

Altre spiagge da non perdere sono Almyros4, Lioliou5 e Gerolimnionas6. Per chi vuole fare un ultimo tuffo prima di imbarcarsi verso casa c’è una spiaggia graziosa nei pressi del porto di Mersini7.

Cosa vedere a Schinoussa

Schinoussa è un’isola per chi vuole fare vacanze solo mare. Le uniche attrazioni degne di nota sono le sue spiagge, a cui si aggiungono i tre paesini dell’isola e i sentieri, spesso non segnalati, per chi vuole sgranchirsi le gambe.

Le attività che riempiranno le vostre giornate sull’isola saranno dunque vita da spiaggia, passeggiate, cene alle taverne, chiacchiere con la gente del posto. Cosa fare a Schinousa è tutto qui.

Chora

La  cittadina principale dell’isola è Chora o Panagia: si trova in cima a una collinetta che sovrasta l’attuale porto principale dell’isola ma non è visibile arrivando via mare. La sua posizione non è casuale, infatti fu scelta perché offriva una prima protezione contro gli attacchi dei pirati.

Chora ha una sola strada che si possa definire tale (il resto sono sterrati e sentieri), una manciata di locali e i negozi che vendono le cose essenziali, al massimo qualche souvenir. Non è certamente una mecca dello shopping né della vita notturna.

Fatta questa premessa, se amate le chiacchiere in piazza vi innamorete di Chora: la sera tutti si riversano nel suo piccolo centro ed è facile iniziare a scambiare due parole con la gente del posto per poi ritrovarsi ancora insieme a bere svariate ore dopo. Qui tutti si conoscono e anche i nuovi arrivati vengono presto integrati nella tranquilla routine isolana.

Il suo edificio simbolo è la Chiesa di Panagia Akathi, dedicata alla Vergine: è la tipica chiesetta in stile cicladico con pareti bianche e cupola blu. Da qui il 15 agosto parte una tradizionale processione.

Mersini, il porto di Schinoussa

Mersini è il porto principale di Schinoussa, punto d’arrivo e di partenza dei traghetti da Atene e dalle isole vicine. Porto principale è forse un nome altinosante per quello che di fatto è solo un molo, considerando però che si trova a soli 2 km dalla Chora e può vantare alcuni invitanti ristorantini di pesce con vista mare Mersili merita più tempo rispetto a quello necessario per sbarco e imbarco.

Anche qui si celebra una festa in onore di un santo: in questo caso è Agios Nikolas, il protettore dei marinai. La ricorrenza però cade in un mese in cui da queste parti i turisti non si vedono, ovvero a dicembre.

Mesaria

Il secondo centro abitato di Schinoussa, Mesaria, è ancora più piccolo della Chora: si tratta giusto di un gruppetto di tipiche case cicladiche bianche e blu che ospitano in tutto venti abitanti. Si incontra lungo la strada che da Chora porta all’incantevole spiaggia di Psili Ammos.

Mappa

Nella mappa seguente potete vedere la posizione dei principali luoghi di interesse citati in questo articolo

Dove dormire a Schinoussa

Sebbene l’isola sia molto piccola, fermarsi a dormire a Schinoussa è una scelta pressoché obbligata perché gli orari dei traghetti rendono praticamente impossibile una visita in giornata da altre isole.

Poiché gli alloggi a Schinoussa sono pochi, è indispensabile prenotare prima dell’arrivo, possibilmente con largo anticipo, per non rischiare di rimanere bloccati sull’isola senza sapere dove andare a dormire.

Organizzandovi per tempo potrete scegliere tra monolocali e appartamenti vista mare, b&b nella Chora e soluzioni più lussuose come ville e boutique hotel. In generale le camere e le case di Schinoussa si collocano nella fascia di prezzo medio-alta, senza però raggiungere i prezzi esorbitanti delle isole più chic.

Offriamo le migliori tariffe Se trovi a meno rimborsiamo la differenza.
Cancellazione gratuita La maggior parte delle strutture permette di cancellare senza penali.
Assistenza telefonica h24 in italiano Per qualsiasi problema con la struttura ci pensa Booking.com.

Hotel consigliati a Schinoussa

Affittacamere
Filoxenia by Grispos Villas
Skhoinoussa - SchinousaMisure sanitarie extra
8,3Ottimo 105 recensioni
Vedi Tariffe
Anatoli Studios
Skhoinoussa - Skhoinoussa
8,7Favoloso 112 recensioni
Vedi Tariffe
Affittacamere
Hotel Harama
Skhoinoussa - Messaria
9,4Eccellente 81 recensioni
Vedi Tariffe
Vedi tutti gli alloggi

Come raggiungere Schinoussa

Arrivare a Schinoussa dall’Italia richiede un po’ di pazienza e organizzazione. L’isola non è dotata di aeroporto pertanto non è possibile arrivare in aereo; inoltre non ha nessun collegamento diretto con le isole più famose, ad eccezione di una nave locale per Mykonos che effettua una sola corsa settimanale.

Il modo più semplice ed economico per raggiungere Schinoussa è prendere un volo low cost per Atene, spostarsi al porto del Pireo e da lì rendere un traghetto. La traversata in mare da Atene a Schinoussa dura circa nove ore.

L’altra possibilità è combinare una vacanza a Naxos con un paio di giorni nella più tranquilla Schinoussa. Naxos si può raggiungere da Atene in aereo o  in traghetto, poi ci si sposta a Schinoussa in nave. Il viaggio dura meno di due ore, è economico e le corse sono giornaliere.

Sia il traghetto da Atene che quello da Naxos effettuano fermate in tutte le isole delle Piccole Cicladi, pertanto con un’attenta pianificazione è possibile organizzare una vacanza island hopping nell’arcipelago. Un’abbinata perfetta è Schinoussa-Koufonissi: ci vuole solo mezz’ora per spostarsi da un’isola all’altra.

Dove si trova Schinoussa

Schinoussa fa parte delle Piccole Cicladi, un arcipelago di sei isole greche nell'Egeo meridionale, situate tra Naxos e Amorgos.

Vedi gli alloggi in questa zona

Isole nei dintorni