Rodi

Rodi Città

Suggestioni medievali e dinamismo da resort alla moda si fondono a Rodi, una città straordinariamente ricca di cose da vedere e da fare.

Rodi è una città unica, capace di incanalare la vivacità dei resort mediterranei in un’area moderna e cosmopolita e preservare il fascino di una storia millenaria nei suoi quartieri medievali, che rappresentano quasi un mondo a parte, racchiuso entro possenti mura che lasciano appena intuire i tesori nascosti al loro interno.

È la città più grande dell’isola più grande del Dodecaneso, l’arcipelago greco più vicino alla Turchia che alla Grecia continentale. Divisa in Città Vecchia e Città Bassa, Rodi è in grado di accontentare turisti interessati a storia, arte e cultura e altri che cercano file ininterrotte di pub e discoteche; non mancano le spiagge, sorprendentemente belle per essere spiagge cittadine.

Vivitela come meglio vi aggrada: base per esplorare l’isola, meta di un city break alternativo alle grandi capitali europee, una visita mordi e fuggi durante una crociera, tappa di una gita in giornata da una località balneare. Rodi garantisce emozioni e ricordi indelebili per ciascuna di queste situazioni.

Cosa vedere a Rodi Città

La città di Rodi è ricchissima di attrazioni storiche e culturali. La lista di cose da vedere che vi proponiamo qui sotto comprende le attrazioni da non perdere; se però vi fermate in città per più giorni troverete altri musei, monumenti e parchi per riempire le vostre giornate.

Palazzo dei Gran Maestri

1Ippoton, Rodos 851 00, Grecia (Sito Web)

L’attrazione top di Rodi Città è senza dubbio il Palazzo dei Grandi Maestri (chiamato anche Palazzo dei Cavalieri), un magnifico edificio a due piani con porticato al pianterreno e una grandiosa scalinata interna risalente al Trecento.

Costruito sulle rovine di una precedente fortezza bizantina, fu usato come sede dei 19 Gran Maestri, autorità suprema dell’Ordine dei Cavalieri di San Giovanni, e come rifugio alla popolazione in caso di assedio. Danneggiato dall’esplosione di una polveriera nel 1856, fu restaurato in epoca fascista dagli italiani.

Questo meraviglioso palazzo medievale è oggi sede di due mostre permanenti sulla storia di Rodi ed è usato come location per eventi a manifestazioni. Ancora oggi si tiene in questo palazzo la cerimonia del giuramento di nuovi membri dell’ordine di San Giovanni.

Quartiere dei Cavalieri

2Ippoton 1-9, Rodos 851 00, Grecia (Sito Web)

Il Palazzo dei Grandi Maestri si trova nel Quartiere dei Cavalieri, probabilmente l’area più caratteristica e affascinante di Rodi. Una volta usciti dal palazzo restate in zona per esplorare senza fretta i vicoli e le vie ciottolate di questo quartiere a nord della Città Vecchia costruito tra il Trecento e il Quattrocento dai Cavalieri di San Giovanni.

Le costruzioni simbolo di questo quartiere storico sono i palazzi fortificati e le imponenti case signorili dall’aspetto più simile a una fortezza che a un castello.

È la zona più visitata della città, un po’ per il suo fascino storico un po’ perché qui si concentrano alcune interessanti attrazioni. Tra queste non si possono non citare la Via dei Cavalieri, lunga appena 200 metri, su cui si affacciano splendidi palazzi ristrutturati a inizio Novecento dagli italiani per eliminare gli elementi ottomani e riportarli allo splendore medievale, e il Tempio di Afrodite (III secolo aC), tra le poche rovine antiche visibili all’interno della Città Vecchia.

Si accede al Quartiere dei Cavalieri dalla splendida Porta della Libertà.

Mura e bastioni

3Rodi 851 00, Grecia

Porta Amboise, uno degli ingressi nord

Le mura di Rodi sono un imponente sistema difensivo che da oltre 500 anni racchiude la Città Vecchia.

Perfettamente conservate, sono aperte al pubblico nei giorni feriali per un tratto lungo 1 km: poco rispetto alla loro estensione totale, ma sufficiente per avere un’idea della loro grandiosità. Dall’alto delle mura potrete godere di splendide viste sui tetti della Città Vecchia.

Il fossato che circonda le mura non è mai stato riempito d’acqua. Ha perso la sua funzione difensiva per assumerne una ricreativa: oggi è infatti un grazioso parco urbano con prati verdi e aiuole fiorite, perfetto per un po’ di relax tra una visita turistica e l’altra.

I punti di accesso al parco sono molteplici: la porta della Libertà, la porta di Akandia e le scalette tra la porta di Sant’Antonio e Sant’Atanasio.

Museo Archeologico

4Akti Sachtouri 8, Rodos 851 00, Grecia

Non può esserci vacanza in Grecia senza la visita a un museo archeologico! Ospitato in un palazzo quattrocentesco nel Quartiere dei Cavalieri, il Museo Archeologico della Città di Rodi espone tesori antichi rinvenuti in tutta l’isola; alcuni risalgono a oltre 7000 anni fa.

I pezzi forti della collezione sono una statua in marmo del I secolo aC nota come Bagno di Afrodite, una serie di mosaici ben conservati e la ricostruzione di un antico sito funerario.

Museo d'Arte Greca Moderna

5Rodi 851 00, Grecia (Sito Web)

Una buona scusa per lasciare la Città Vecchia invasa dai turisti è visitare un museo interessante dedicato all’arte greca del XX secolo.

Situato nei pressi dell’estremità settentrionale della Città Bassa, una zona solitamente ignorata dai turisti, il Museo di Arte Greca Moderna espone quadri, sculture e incisioni realizzate da artisti greci; i pezzi forti della collezione sono i dipinti di Valias Semertzidis raffiguranti scene di guerra e paesaggi.

Il museo è stato recentemente espanso con l’aggiunta di una nuova ala; inoltre conta due sedi separate nella Città Vecchia: la Galleria di Arte Municipale e una galleria ospitata in una chiesa sconsacrata del Tredicesimo secolo.

Quartiere Turco

6Apollonion 11, Rodos 851 00, Grecia

Il Quartiere Turco di Rodi è una zona a sud della Via dei Cavalieri che deve il suo aspetto attuale, da cui il nome, all’occupazione ottomana del 1522. Molte delle chiese già esistenti vennero convertite in moschee; la più bella è la Moschea di Solemano, facilmente riconoscibile dalle caratteristiche pareti rosa.

Una perla nascosta di questo quartiere è la Biblioteca Musulmana, fondata alla fine del Settecento. Non è aperta ai visitatori, ma si può entrare nell’atrio e da lì dare una sbirciatina alle antiche sale che custodiscono tesori letterari in arabo, turco e persiano, compresi alcuni preziosi manoscritti e copie illustrate del Corano risalenti al Quattrocento e al Cinquecento.

Il grazioso cortile è un angolino tranquillo dove rifugiarsi in cerca di pace e di un po’ di fresco.

Quartiere Ebraico

7Σιμμίου, Dosiadou και, Rodos 851 00, Grecia (Sito Web)

Altra zona, altra atmosfera: il Quartiere Ebraico di Rodi è un fazzoletto di viuzze a sud-est della Città Vecchia.

Seppur ricco di scorci pittoreschi e di attrazioni storiche, è meno visitato rispetto al Quartiere dei Cavalieri e al Quartiere Turco. Tranquillo e suggestivo, è il luogo giusto per chi ama gironzolare per la città senza sgomitare tra folle di turisti.

Per conoscere la storia del quartiere, tristemente simile ai quartieri ebraici di altre città europee spopolati a causa delle deportazioni durante la Seconda Guerra Mondiale, potete visitare il Museo Ebraico di Rodi. L’accesso avviene attraverso la sinagoga Kahal Shalom: fondata nel 1577, è la più antica sinagoga di tutta la Grecia.

Acropoli

8Diagoridon 68, Rodos 851 00, Grecia

L’Acropoli di Rodi, un tempo nucleo originario dell’antica città, è oggi solo un mucchietto di rovine sulle pendici del monte Smith, a circa un chilometro dal centro città.

Poche sono state restaurate, ma è comunque affascinante salire qui in cima e passeggiare tra le rovine antiche, con uno sguardo rivolto alla città in basso.

Acquario

9Pl. Enidriou, Rodos 851 00, Grecia

L’Acquario di Rodi è modesto se comparato ai più famosi acquari europei, ma è comunque carino da visitare, perfetto per chi viaggia con bimbi o per rifugiarsi in una rarissima giornata di pioggia.

La sede è un edificio del 1930 in stile art deco a ridosso di una spiaggia molto popolare.

Mappa

Nella mappa seguente potete vedere la posizione dei principali luoghi di interesse citati in questo articolo.

Curiosità: il Colosso di Rodi

È forse l’attrazione più famosa di Rodi… ma la meno fotografata. La ragione è semplice: non esiste più da oltre duemila anni.

Parliamo naturalmente del Colosso di Rodi, la gigantesca statua del dio Helios considerata una delle sette meraviglie del mondo.

Fu costruita tra il 304 e il 293 aC per celebrare la vittoria contro Demetrio I Poliorcete, nipote di Alessandro Magno. Crollò in mare 67 anni dopo a causa di un terremoto e non venne mai recuperata né sostituita da una ricostruzione.

In più occasioni venne proposta l’idea di costruire una nuova statua con le stesse caratteristiche dell’originale, ma tutti i progetti furono abbandonati perché troppo costosi.

Spiagge di Rodi Città e dintorni

È raro trovare belle spiagge nei pressi dei centri storici o nelle periferie urbane, ma Rodi è una felice eccezione. Non serve infatti spostarsi dalla città per trovare dei bei angolini dove stendere l’asciugamano e dei tratti di mare azzurro e trasparente dove tuffarsi per un bagno rinfrescante.

Tra le spiagge cittadine di Rodi la più bella è Aquarium Beach, così chiamata dalla costruzione che sorge alle sue spalle. È situata nel punto più a nord dell’isola e offre una splendida vista sulle coste della Turchia; pur essendo una spiaggia cittadina non è mai troppo affollata.

Per chi ha poco tempo a disposizione, magari perché la città di Rodi è solo la tappa di una crociera, la spiaggia di Zephyros Beach è una valida soluzione. Pur trovandosi a poca distanza dal porto, nella zona est della città, questa spiaggia attrezzata vanta acque sorprendentemente pulite ed è molto amata dalla gente del posto.

Se siete disposti a spostarvi di qualche chilometro le spiagge più belle che potete incontrare nei dintorni di Rodi Città sono Elli e Ixia, situata lungo la costa ovest dell’isola. Sono entrambe spiagge attrezzate; la seconda, molto lunga (ben 10 km), alterna zone con ombrelloni e chioschi ad altre libere.

Dove dormire a Rodi Città

Rodi offre la stessa varietà di strutture alberghiere di una città europea medio-grande, con proposte per tutti i gusti e tutte le tasche. Si va da soluzioni economiche come hotel 2 stelle, monolocali e ostelli a sistemazioni di lusso come hotel 4 o 5 stelle, megalberghi di catene internazionali e appartamenti di charme in edifici storici.

Il rapporto qualità/prezzo è in genere buono: l’ampia scelta fa sì che nel capoluogo i prezzi degli alloggi siano un po’ più bassi rispetto alle località balneari più famose dell’isola.

Le zone con la maggiore scelta di hotel e appartamenti vacanza a Rodi Città sono la Città Vecchia, particolarmente nei pressi del Palazzo dei Gran Maestri, il porto e le spiagge del centro. La prima è la preferita dai turisti perché più affascinante e comoda per visitare le attrazioni turistiche della città.

Come raggiungere Rodi Città

La città si trova a una quindicina di chilometri dall’aeroporto internazionale di Rodi, servito da numerosi voli low cost da/per l’Italia. Con un’auto a noleggio potete arrivare al centro di Rodi dall’aeroporto in venti minuti circa.

Per chi preferisce spostarsi con i mezzi pubblici sono in funzione autobus locali che collegano la città e l’aeroporto con corse abbastanza frequenti. Data la vicinanza è anche possibile prendere un taxi: se si è in più persone a dividere la spesa il costo è accessibile.

Un altro modo molto popolare per raggiungere la città di Rodi dall’Italia è partecipare ad una crociera sul Mediterraneo. Si può arrivare anche in traghetto dalla Grecia continentale o da altre isole, ma la traversata in mare è molto lunga e senza i comfort delle crociere potrebbe essere un po’ noiosa. Il porto si trova nel centro cittadino.

Dove si trova Rodi Città

La città di Rodi si trova nella punta nord dell'isola omonima, di cui è il capoluogo. L'isola fa parte del Dodecaneso, l'arcipelago più orientale della Grecia che è bagnato dall'Egeo meridionale. Le coste della Turchia distano meno di 20 chilometri.

Vedi gli alloggi in questa zona

Località nei dintorni