Itaca

Itaca deve la sua fama all'eroe omerico Ulisse ma preferisce attrarre i turisti con reali bellezze paesaggistiche che con ingannevoli canti di sirene.

Itaca, in greco Ithaki, è universalmente nota come l’isola di Ulisse, l’amata patria a cui l’eroe omerico fece ritorno dopo un lunghissimo viaggio denso di peripezie.

Ovunque, i nomi degli alloggi vi ricorderanno, se mai l’aveste dimenticato, che questa è la patria di Ulisse, con evidenti riferimenti ai protagonisti della sua epopea: Odysseo Loft, Calypso Apartments, Tilemachos Traditional House… sembra che l’eroe omerico non se ne sia mai andato!

Ma oltre alle insegne di hotel e negozi, il mito di Ulisse ha lasciato poche tracce sull’isola. I turisti che decidono di soggiornare a Itaca, anziché visitarla con una gita in giornata dalle isole vicine, come Cefalonia, la scelgono non tanto per la fama omerica ma per la bellezza del suo paesaggio e per la sua tranquillità.

Sonnacchiosa e scarsamente abitata, quest’isola a forma di farfalla creata da due porzioni di terra unite da uno stretto istmo, con una costa frastagliata puntellate di spiaggette e insenature, villaggi pittoreschi sparsi qua e là e deliziosi porticcioli, è la meta ideale per una vacanza senza fronzoli, all’insegna della semplicità.

Anche a voi verrà voglia di tornare, ma non fate come Ulisse: non aspettate dieci anni!

Dove dormire a Itaca

Vathy

Il capoluogo dell’isola è Vathy, graziosa cittadina nella metà meridionale dell’isola adagiata lungo una baia  ai piedi delle montagne.

È una tipica località turistica, con il suo caratteristico porticciolo (un vero paradiso dei diportisti), la piacevole passeggiata lungomare con le sue caffetterie e i suoi ristorantini, gli eleganti palazzi neoclassici e le strette viuzze del centro, ma non è mai pretenziosa.

Se volete soggiornare in una zona dove trovare senza fatica agenzie turistiche, banche, negozi, bar, ristoranti e club Vathy rappresenta per voi una scelta obbligata.

Nonostante sia la principale cittadina turistica dell’isola, Vathy non offre un’ampia scelta di hotel. Sono poche le sistemazioni economiche, mentre c’è qualcosina in più se cercate un albergo di media o alta categoria.

hotelAlloggi a Vathi

Stavros

Se non volete dormire a Vathy non vi resta molta scelta oltre a Stavros, villaggio di 700 abitanti che si affaccia lungo la costa settentrionale dell’isola.

A un chilometro dal centro storico si trovano le rovine dell’antica città di Stavros, dove si dice che sorgesse il mitico Palazzo di Ulisse.

Pur essendo un grazioso villaggio, con una vivace piazza centrale e una chiesa che attira l’attenzione, Stavros non ha sviluppato una forte industria turistica. Ciò si traduce in una scarsissima scelta di alloggi: non troverete nessun hotel, ma solo qualche appartamento in affitto.

hotelAlloggi a Stavros

Cosa vedere e fare a Itaca

Non ci sono attrazioni, musei o monumenti famosi a Itaca: la principale attrazione dell’isola è il suo meraviglioso paesaggio e la sua anima al tempo stesso fiera e sonnacchiosa.

Il divertimento più grande a Itaca è esplorare l’isola in lungo e in largo, andando alla scoperta di villaggi assonnati, calette isolate, aspri paesaggi montuosi.

Per gli amanti delle vacanze attive Itaca è un piccolo paradiso, con numerose opportunità di praticare sport come immersioni, snorkelling, escursionismo, mountain bike, canoa.

I luoghi di Ulisse

Se volete mettervi sulle tracce di Ulisse, due sono le attrazioni da non perdere:

  • Grotta delle Ninfe, caverna di roccia a sud di Vathy: è il luogo dove l’astuto eroe omerico nascose i suoi tesori.
  • Fontana di Aretusa: sovrastata da un’alta falesia nota come “Il corvo”, è il luogo dove, secondo la descrizione omerica, avvenne l’incontro di Ulisse al suo ritorno in patria con il porcaro Eumeo.

Forse non sono i luoghi legati agli episodi più famosi dell’Odissea, e magari vi aspettavate di trovare di più sull’isola che diede i natali all’eroe, ma sono comunque molto suggestivi e meritano di essere visitati.

Villaggi

Lasciato Ulisse, dedicate un pomeriggio a Kioni, uno dei più bei villaggi dell’isola con un grazioso porticciolo, bar e taverne sul lungomare e una spiaggia di ciottoli nelle vicinanze. Si trova a nord dell’isola, a circa 24 km da Vathy.

Un altra cittadina interessante è Anogi, l’antica capitale, a 16 km nord-ovest da Vathy, mentre se volete conoscere l’Itaca più autentica visitate i villaggi rurali di Exogi e Kolieri, sempre nella parte settentrionale dell’isola.

Spiagge di Itaca

La piccola isola di Itaca conta una quantità impressionante di spiagge, immerse in uno splendido paesaggio naturale. Anche le spiagge più affollate sono molto meno chiassose e modaiole di quelle delle isole più turistiche; prevalgono le spiagge di ciottoli o rocciose, ma si può trovare anche qualche spiaggia sabbiosa.

Ecco alcune delle migliori spiagge di Itaca:

  • Dexa: una delle più belle spiagge dell’isola, si dice sia stata la prima toccata da Ulisse al ritorno dal suo lunghissimo viaggio. Si trova lungo il golfo di Molos, nel punto in cui le due penisole che formano Itaca si incontrano.
  • Filiatro: piccola spiaggia nelle vicinanze di Vathy, bagnata da un’acqua trasparentissima e incastrata tra due colline ricche di vegetazione.
  • Polis: la spiaggia di Stavros è un ampio litorale, adatto anche a famiglie con bambini. A nord della spiaggia si trova la Grotta di Loizos, un tempo luogo in cui venivano venerati gli dei.
  • Sarakiniko: una spiaggia tranquilla sulla costa sud-est dell’isola. Si raggiunge a piedi con un lungo sentiero di circa un’ora oppure in taxi-boat.
  • Aspros Ghiaòps, Kutupi, Kedros, Vrisi e Kaminia: alcune tra le spiagge più remote dell’isola, adatte a chi vuole stare lontano dalla folla.
  • Gidaki: ampia spiaggia con alberi di tamerici e cedri che offrono un po’ di riparo dal sole, raggiungibile solo in taxi-boat in partenza da Vathy.

Come raggiungere Itaca

Sebbene non ci sia aeroporto a Itaca, arrivare qui sarà per voi molto più facile che per Ulisse… invece che dieci anni mettete in conto un giorno o due tra aereo e traghetto.

La soluzione più comoda è volare su Cefalonia, collegata all’Italia da voli diretti di compagnie low cost, e da lì prendere il traghetto.

Se volete arrivare in traghetto dall’Italia dovrete fare almeno un cambio: la traversata per Patrasso è più lunga, ma da qui potete prendere subito un traghetto per Itaca; Igoumenitza è più vicina ma poi dovrete farvi 150 km in auto per andare a prendere il traghetto a Nydri.

Curiosità

Per il suo legame indissolubile con il mito di Ulisse (vero o falso) il nome di Itaca esercita un fascino  davvero potente: per tutti l’eroe omerico rappresenta la voglia di evadere, di conoscere, di sfidare l’ignoto, ma anche il desiderio di tornare a ciò che si ama e in un certo senso Itaca è anche metafora di un’utopia.

Per questa sua forza evocativa, il nome di Itaca è stato usato (talvolta abusato) in contesti molto diversi tra loro: in Italia è diventato il titolo di una canzone di Lucio Dalla, un festival di cortometraggi, un’accademia teatrale… all’estero il nome di Itaca è stato dato a tre diverse città degli Stati Uniti, un asteroide, una casa editrice, una nave, un college e persino un fucile da caccia.

Mappa

Alloggi Itaca

Cerchi un alloggio a Itaca?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili a Itaca
Mostrami i prezzi