Lefkada

L'isola di Lefkada unisce mare turchese e spiagge incontaminate al verde rigoglioso di un'ampia zona montuosa, adattandosi così a tutte le esigenze di viaggio.

I Caraibi ionici sono quelli delle coste dell’isola di Lefkada, o Lefkas. Spiagge chiare e mare cristallino riproducono scenari tropicali e paesaggi unici su un’isola situata a cavallo tra le due isole greche del Mar Ionio, Corfù e Cefalonia,  e collegata al continente greco tramite un ponte mobile lungo circa 50 metri.

Meta di appassionati di mare e spiagge incontaminate, l’isola di Lefkada è una delle isole più selvagge della Grecia. La sua conformazione montuosa la rende ideale anche per passeggiate ed escursioni tra i borghi di montagna, in una combinazione perfetta di relax e avventura, per questo tanto amata dal turismo italiano. Grazie alla flora e alla fauna che accoglie, l’isola si presta anche ad essere visitata in primavera per ammirare i colori della vegetazione che la ricopre. Conosciuta sin dagli antichi greci e raccontata da Omero per la leggenda che accompagna le sue rocce a strapiombo sul mare, luogo dedicato al sacrificio degli innamorati.  Da queste scogliere di roccia bianca, si racconta, trovò la morte la poetessa Saffo.

Lo splendido mare di Agios Nikitas

Tantissime le spiagge da visitare e scoprire come  quella di Aghios Ioannis, Pefkoulia, Egremni e Porto Katsiki. Le insenature nella parte meridionale dell’isola sono caratterizzate da notevole bellezza mentre quelle sul lato occidentale mantengono un aspetto più selvaggio e incontaminato. Tantissimi anche i luoghi di interesse dell’isola che, oltre alle spiagge e alle acque cristalline, accolgono i turisti, come le cascate della gola di Dimossari, il villaggio di Nydri, e gli edifici Voltoi. O ancora l’altopiano di Eglouvi con la coltivazione delle tipiche lenticchie locali, la capitale Nirikos e i mulini di Dimossari.

Resort e villaggi su tutta l’isola mettono a disposizione dei turisti la possibilità di scegliere la tipologia di viaggio e il modo più adatto alle proprie esigenze per scoprire l’isola di Lefkada. Sebbene non sia l’isola della Grecia più famosa per la vita notturna, regala anche eventi e manifestazioni che arricchiscono le serate lungo i tipici porticcioli.

Dove si trova Lefkada

L’isola di Lefkada si trova tra le sette isole del Mar Ionio, sul lato occidentale della Grecia continentale, ad essa collegata da un ponte di 50 km.

Lefkada si trova nella parte occidentale della Grecia continentale, tra le isole del Mar Ionio denominate Eptaneso, ovvero le sette isole, a sud di Corfù e a nord di Cefalonia. Si estende per circa 300 chilometri ed è ricoperta per il 70% di vette montuose, con valli e pianure verdeggianti che riempiono di una fiorente flora e una ricca fauna i quasi 117 km di costa. Sul lato occidentale è ricca di baie e spiagge caratteristiche che insieme ai pini, querce e platani dell’entroterra, creano un’atmosfera selvaggia e tranquilla.

Cosa vedere a Lefkada

Panorama di Lefkada Città

Capoluogo e porto principale è Lefkada Città, estesa lungo la spiaggia di fronte alle coste della Grecia Continentale. Ha un intenso carattere pittoresco che le attribuiscono le case policrome con i tetti di tegole, le belle piazze, le strette stradine e la litoranea pedonale, che pulsa di vita.

Da non perdere durante una visita a Lefkada Città:

  • Parco Bosketo, ornato con busti di importanti personalità dell’isola;
  • particolarmente sorprendente è il Castello di Agia Mavra, Santa Maura, costruito nel 1300;
  • il Museo Archeologico, con ritrovamenti degli scavi dell’isola, che coprono il periodo dall’età neolitica fino a quella tardo-romana;
  • il Museo Folcloristico, con ricostruzione della casa popolare tradizionale di Leucade;
  • la Biblioteca Pubblica e la Collezione di Icone Postbizantine, ospitata in un’imponente dimora signorile;
  • il Museo di Fonografi e Vecchi Ricordi, privato, comprende vecchi fonografi, dischi, oggetti decorativi, vecchie banconote, ed altro.

I centri che meritano una visita sono, oltre alla città di Lefkada, anche il villaggio di Vasiliki e quello di Nydri. Vasiliki è una baia naturale, nota come maggiore centro per la pratica dello windsurf e centro vivace e attrezzato per surfisti. Vasiliki è anche un tipico borgo di pescatori che offre passeggiate lungo i villaggi abbandonati ed escursioni naturali. Nydri è invece un villaggio ormai cosmopolita, sede del porto più affollato dell’isola, meta unica per le escursioni e le attività nella natura, con gli uliveti e la vegetazione a cornice di una meravigliosa veduta sulle isolette vicine a Lefkada.

Scopri di più su cosa vedere a Lefkada

Spiagge di Lefkada

La spiaggia di Porto Katsiki

Seguendo la strada a sud di Lefkada Città, che percorre la costa orientale dell’isola si passa, in successione, da Lyghia, importante centro di pescatori; Nikiana, luogo ideale per le vacanze; il bel villaggio costiero di Periyali e si arriva a Nydri, che è uno dei villaggi di Leucade maggiormente valorizzati dal punto di vista turistico, con un mare incantevole e vista sulle Prinkiponissia, Skorpios, Skorpidi, Madouri, Sparti ed altre.

Di particolare bellezza è, inoltre, la gola di Dimosario, con acque correnti, piccoli laghi e cascate. Più a sud si trovano la spiaggia di Mikros Yalos con i ciottoli luccicanti e Syvota, sul fondo di un bellissimo fiordo. Ancora più a sud c’è Vassiliki, un lussureggiante grosso villaggio sulla costa meridionale dell’isola, con una spiaggia di sabbia sottile in un golfo chiuso, un paradiso per gli amanti del windsurfing.

Nel Porto Katsiki c’è una delle più belle spiagge dell’isola con mare cristallino dalle tonalità di zaffiro; poco più a nord c’è la spiaggia di Enkremni.

Sulla costa occidentale c’è inoltre Agios Nikitas, un tradizionale e pittoresco villaggio di pescatori, che si è sviluppato in un luogo di villeggiatura mondano, con diversi alberghi e trattorie dove si mangia pesce; tra le più belle e popolari spiagge sono Pefkoulia e Kathisma.

Scopri di più sulle spiagge di Lefkada

Come arrivare a Lefkada

L’isola di Lefkada è facilmente raggiungibile in aereo tramite l’aeroporto di Preveza o via mare con traghetti quotidiani verso il porto di Igoumenitsa.

Arrivare a Lefkada è molto semplice grazie al ponte che la collega alla terraferma è possibile raggiungere l’isola sia in auto che in pullman, oltre che in aereo o nave.

L’aeroporto di Lefkada si trova a pochi chilometri dall’isola, a Preveza, e da qui è possibile raggiungere l’isola tramite taxi, autobus o noleggio auto o moto, percorrendo circa 25 km verso Lefkada.

Come arrivare a Lefkada in aereo

L’aeroporto più vicino per raggiungere Lefkada si trova nella città di Preveza, nel Golfo di Amvrakikos, ed è conosciuto come Aktion National Airport o anche Lefkada Airport. Durante i periodi estivi, da giugno fino al mese di settembre, sono attivi molti voli diretti con l’Italia. Altri collegamenti verso l’isola fanno scalo ad Atene, distante circa 380 km dall’isola di Lefkada, oppure a Corfù con la possibilità poi di raggiungere l’isola via Igoumenitsa in traghetto.

Scopri di più sui voli per Lefkada

Come arrivare a Lefkada in nave

I collegamenti più numerosi verso l’isola di Lefkada sono via mare e collegano diverse città italiane come Ancona, Venezia, Brindisi e Bari al porto per traghetti più vicino di Igoumenitsa. Dal porto di Igouminitsa, poi, si percorrono circa 130 km verso l’isola di Lefkada, con collegamenti autobus o taxi, oppure noleggiando auto o moto, di certo il modo migliore per visitare l’intera isola in libertà.

Scopri di più sui traghetti per Lefkada

Come arrivare a Lefkada in pullman

Grazie alla lingua di terra che unisce l’isola alla terraferma greca, è possibile arrivare a Lefkada via terra, attraverso i servizi di trasporto pubblico che la collegano all’Italia, oppure con la propria auto o moto. Esistono diversi collegamenti dall’Italia verso la Grecia, con partenze da Roma, fermate nelle principali città di Napoli, Salerno, Avellino e Brindisi, e destinazione la stazione di autolinee di Lefkada.  In alternativa è possibile utilizzare i collegamenti in pullman verso Atene, da dove poi percorrere i circa 300 km che la separano dall’isola approfittando delle tariffe del servizio taxi, del noleggio auto oppure dei collegamenti autobus interni.

Quando andare a Lefkada

Il periodo migliore per andare a Lefkada è quello estivo, ma in primavera o dalla fine di agosto l’isola si svuota diventando tranquilla e rilassante.

La spiaggia di Egremni, nel sud dell’isola

Sebbene sia meta ideale per il turismo balneare, decidere quando andare a Lefkada non è così scontato, per via del clima temperato e dell’entroterra verdeggiante che la rendono meta turistica anche nel periodo primaverile.

Il periodo migliore per visitare Lefkada è certamente quello estivo, da giugno a settembre. Durante questi mesi sono attivi maggiori servizi balneari e strutture ricettive per turisti, sempre senza invadere la naturalezza e l’aspetto incontaminato delle spiagge dell’isola. Il clima estivo di questi mesi favorisce il turismo di spiagge e baie alla ricerca degli scorci più suggestivi tra scogliere e mare cristallino, tuttavia può concentrare la maggior parte di turisti nelle spiagge e renderle affollate.

Durante la primavera, invece, è possibile godersi l’isola con maggiore tranquillità, approfittando di un clima giù caldo, ideale per turismo balneare, ma non eccessivo, e allo stesso stempo ideale per visitare i borghi e l’entroterra dell’isola. Periodo ideale a Lefkada, così come nell’intera Grecia in generale, è quello a cavallo tra Pasqua e le prime settimane di giugno. In questo periodo, infatti, la natura si risveglia, il clima è tiepido, l’isola inizia a prepararsi ad accogliere i turisti estivi ma non è ancora eccessivamente affollata.

Da giugno ad agosto si entra nel pieno della stagione estiva, con strutture ricettive, trasporti pubblici e spiagge in pieno fermento per l’afflusso maggiore dei turisti i quali, accolti dalle temperature elevate dei mesi più caldi, si concentrano sulle coste per godere delle spettacolari insenature. Se invece si vuole sfuggire al caos e dedicarsi una vacanza amena in tranquillità, godendo di spiagge semivuote, è ideale attendere la fine di agosto fino a ottobre, mesi in cui il turismo va scemando, il clima resta tiepido e il turismo sull’isola assume altre piacevoli sfaccettature. In questi mesi è possibile dedicarsi ai siti archeologici, ai borghi di montagna e alle piccole cittadine dell’isola che la arricchiscono di forme di turismo diverse e differenziate.

Mappa

Cerchi un alloggio a Lefkada?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili a Lefkada
Mostrami i prezzi