Cosa vedere a Lefkada

Tra le cose da vedere a Lefkada ci sono non solo spiagge, ma anche centri culturali, villaggi, isolotti incontaminati, antichi borghi, chiese e monasteri.

Lefkada, l’isola della lentezza, non si stanca mai di stupire, offrendo sempre occasioni nuove e nuove cose da vedere, per restare affascinati non solo dal colore del mare, ma anche dalla sua storia e dalle tradizioni. Sull’isola è facile imbattersi in una delle diverse spiagge che vale la pena vedere, come la spiaggia di Porto Katsiki, la spiaggia di Mylos o quella di Egremini. Diverse a seconda dell’esposizione dell’isola, più rocciose o pianeggianti, assicurano lo spettacolo di un mare che può essere definto quello dei Caraibi d’Europa.

L’isola di Lefkada è circondata inoltre da tanti isolotti che meritano un’escursione per ammirarne la naturalezza, come l’isolotto di Meganisi, il più popoloso, conserva acque turchesi e spiagge di ciottoli, incontaminate e stupende.

Da ammirare la bellezza naturale delle cascate di Dimossari, una gola naturale che deve il suo nome alla presenza di vecchi mulini, dove l’acqua delle cascate circondata da vegetazione e rocce regala uno scenario imperdibile. L’isola tuttavia unisce le bellezze naturali ad una storia ancora viva e presente, testimoniata dai diversi centri culturali e baluardi architettonici come le rovine dell’antica Nirikos, la fortezza veneziana di Agia Mavra o i diversi musei di Lefkada città, il museo archeologico, la Collezione di icone post-bizantine e la Biblioteca.

Lefkada Città

La città di Lefkada è il capoluogo dell’isola, si trova a pochi chilometri dall’aeroporto ed offre spiagge, divertimenti e punti di interesse culturale.

Panorama di Lefkada Città

Lefkada città è il centro urbano principale dell’isola di Lefkada, capoluogo dell’isola dal 1684, situata nella parte settentrionale a soli 20 minuti dall’aeroporto e caratterizzata da uno stile unico e differente in tutta la Grecia.

Per gli amanti della natura la città di Lefkada accoglie al suo interno la Laguna Lefkada, area naturale protetta di importanza internazionale, dove è possibile praticare birdwatching e osservare rare specie di uccelli, come piccoli aironi, anatre selvatiche o cigni.

Le spiagge di Lefkada città attirano molti turisti che ricercano la bellezza del mare greco di quest’isola ma anche la vivacità di una cittadina ricca di servizi e occasioni di divertimento. Qui si trovano le spiagge di Kastro, Myloi e Ai Giannis.

La città di Lefkada può essere ammirata per le sue bellezze storiche e architettoniche come le diverse chiese di Aghios Nicolaos, la chiesa di Aghios Dimitrios e il monastero di Panaghia Faneromeni, ma anche per le spiagge e i centri turistici sul mare che durante la stagione estiva sono affollati di turisti.

Lefkada città può essere il giusto compromesso per chi decide di visitare l’isola ma soggiornare nel vivo di una città, evitando le località più tranquille e isolate dei villaggi sul mare disseminati sull’intera isola. Qui è possibile concedersi una passeggiata lungo la strada che costeggia la baia, tra bar e piccoli locali dove trascorrere le proprie serate, ammirando la vista dal lungomare che prosegue accanto al porto. Vi si concentra inolotre la maggior parte della vita notturna dell’isola, con musica fino a tarda sera, aperitivi e taverne, divertimenti per tutti i gusti e le età.

Nydri

Nydri è il centro più vivace per la vita notturna di Lefkada ma è anche un piccolo borgo ricco di strutture ricettive per soggiornare sull’isola.

Il porto di Nydri

Nydri è, senza dubbio, il centro più attivo e cosmopolita dell’isola di Lefkada, dove si concentrano spiagge, relax, divertimento e attrazioni per turisti. Situato a metà strada dal Lefkada città e il villaggio di Vasiliki conta circa 800 abitanti che si dedicano, perlopiù nei periodi estivi, alle attività del piccolo porto, con tour in barca verso Meganisi, Itaca e Cefalonia.

Il borgo e il porto di Nydri sono anche famosi per avere un panorama molto particolare, con vista sulle isole di Onassis, ovvero l’isola di Scorpios e altre piccole isolette appartenute alla famiglia Onassis. A Nydri è possibile apprezzare la ricca vegetazione che ricopre l’isola fino alle coste, ricca di uliveti e vigneti, ma è anche possibile ammirare altri fenomeni della natura come le cascate di Rachi, nell’omonimo piccolo villaggio, ruscelli tra verdi colline che formano piccoli laghetti d’acqua in primavera e in autunno.

Da Nydri è facile raggiungere la baia di Vlicho, piccolo ricovero di barche,  la piccola penisola di Geni e la chiesa di Aghia Kiriaki che, affacciata sulle insenature di Nydri, è scenario di meravigliosi matrimoni da favola.

Il villaggio di Nydri è ideale sia per famiglie con bambini che cercano le comodità di strutture ricettive attrezzate, vicine al mare e ai piccoli centri con ristoranti e passeggiate, sia per i giovani che ricercano il divertimento. Nydri è infatti anche uno dei centri più vivaci per la vita notturna di Lefkada, tra bar e piccoli locali che con musica fino a tarda sera riempioni le strade lungo il porto.

Visitare Nydri è d’obbligo per i turisti che si trovano a Lefkada, sia per le spiagge famose e stupende che per il centro attivo e vivace. Tra le particolarità del borgo vi è un’usanza cui tutti i turisti cedono, una foto con il monumento dedicato ad Onassis, cui si deve gran parte dell’evoluzione turistica dell’isola.

Vasiliki

Vasiliki è uno dei centri più famosi di Lefkada, si trova a sud dell’isola e offre spiagge stupende, tour in barca e diverse attrazioni per i turisti.

La spiaggia di Porto Katziki

Il centro di Vasiliki nasce sui resti di un vecchio villaggio di pescatori ed oggi è conosciuto come centro principale per gli sport acquatici come windsurf e kite surf sull’isola. La baia di Vasiliki, infatti, è costantemente ventilata e accoglie una spiaggia fatta di ciottoli, con strutture ricettive per chi vuole dedicarsi allo sport o solo al relax del mare.

Il vento che soffia nella baia di Vasiliki è chiamato “Eric” e accompagna i pomeriggi degli appassionati velisti, mentre tante altre attrazioni spingono i turisti a scegliere questa baia come sede per il proprio soggiorno a Lefkada. Vasiliki è ideale come porto d’approdo sull’isola ma anche come punto di partenza per i tour in barca organizzati dal piccolo porticciolo alla scoperta di Cefalonia e Itaca.

Il piccolo paesino di Vasiliki è ospitale e ricco di vita, con taverne, piccoli negozi e tante altre attrazioni per i turisti, oltre a studios, appartamenti e hotel situati nelle immediate vicinanze della costa. Dopo Nydri, è il secondo centro più ricco e visitato dell’isola, ricco di ristoranti sul mare dove gustare la vera cucina greca con specialità di pesce appena pescato.

Per raggiungere Vasiliki, a sud dell’isola di Lefkada, ci si può spostare dalla spiaggia di Porto Katziki fino ad arrivare allla baia, ammirandola dall’alto. Raggiunta la baia una delle escursioni imperdibili che offre Vasiliki è quella in taxi boat verso la vicina spiaggia di Agiofili, una spiaggia selvaggia, non attrezzata ma con acque turchesi così trasparenti da lasciare senza fiato.

Isola di Meganisi

L’isola di Meganisi, la più grande delle sette isole che circondano Lefkada, è un paradiso naturale di grotte e piccole baie da scoprire.

Meganisi, insieme alle altre piccole isole di Thilia, Petalu, Kithros, Kalamos, Madouri, Skorpidi, Kastos e Skorpios, è una delle sette sorelle di Lefkada, isolette che la circondano nel Mar Ionio.

Come arrivare sull’isola

L’isola di Meganisi è la maggiore delle sette isolette e accoglie un turismo tranquillo e rilassante, tra i verdi uliveti e i vigneti che è possibile raggiungere con i diversi taxi boat o tour in barca organizzati da Lefkada verso le piccole baie di Ampelaki, Mpalos e Elia. Il modo più facile per raggiungere l’isola è in traghetto dal villaggio di Nydri, sull’isola di Lefkada, da cui quotidianamente partono navi e tour organizzati.

Cosa vedere

Meganisi offre diverse soluzioni per soggiornare come villaggi tipici e caratteristici in cui trovare hotel o studios in affitto, ed è inoltre conosciuta come l’isola dei mulini, disseminati su tutta l’isola e risalenti al XIX e XX secolo. I maggiori centri abitati presenti sull’isola di Meganisi dove cercare alloggio sono Vathy, Katomeri e Spartochori. Da sempre caratterizzano quest’isola numerose grotte, nate tra i massi formatisi come fiori su tutta la baia, tra le quali la più famosa è quella di Papanikolì, accessibile solo dal mare e profonda ben 30 metri.

Le spiagge di Meganisi

Le spiagge principali dell’isola di Meganisi sono quelle di Fanari, Agios Ioannis, Roka, Ambelaki, Limonari, Elia e Pasoumaki. Oltre a panorami balneari spettacolari e villaggi piccoli e caratteristici, Meganisi offre anche residui d’arte e cultura del passato come il monastero di San Giovanni, risalente al 1477 e considerato il più antico dell’isola, o la leggendaria caverna del Ciclope che, secondo miti tramandati da secoli, si trovrebbe proprio sull’isola.