Paxos

Paxos è la mitica isola creata da Poseidone per avere un angolo privato per sé e la propria amata. E' rimasta esclusiva, ma non è più riservata agli dei!

Secondo la mitologia greca l’isola di Paxos (detta anche Passo o Paxi) fu creata da Poseidone, il dio del mare, che con fulmine tagliò via un pezzo di Corfù allo scopo di crearsi un angolo privato dove rifugiarsi con la donna amata.

Ancora oggi molte coppie scegliono Paxos come meta di una fuga d’amore, ma non serve essere dei o miliardari per visitare quest’angolo di paradiso in terra. Questa splendida isola attira un turismo elitario, perlopiù di abitudinari che tornano regolarmente ogni anno, ma nonostante la sua fama di località esclusiva è in realtà accessibile a qualunque tipologia di viaggiatore.

Prenotate in fretta per accapparvi gli appartamenti e le case vacanza più convenienti e godetevi la bellezza di quest’isola non ancora toccata dal turismo di massa.

Quando andare a Paxos

Anche per Paxos vale il consiglio generale per tutte le isole greche: il periodo migliore per visitarla è l’inizio o la fine dell’estate. In questo modo troverete temperature calde e prezzi leggermente più bassi. I mesi meno piovosi sono luglio e agosto, che però sono anche i più affollati.

Dove dormire a Paxos

L’offerta alberghiera di Paxos si rivolge prevalentemente alla fascia alta, con una gran quantità di ville e residence che vengono affittate per lunghi periodi, spesso prenotate di anno in anno da clienti abituali.

Non desistete, però: val davvero la pena fare un piccolo sforzo e cercare un alloggio a Paxos, evitando di visitarla in giornata da Corfù o dalla Grecia continentale come fanno molti viaggiatori low cost. Ci sono pochi hotel e b&b a Paxos, quindi meglio puntare su appartamenti e case vacanza. Iniziando a cercare con un po’ di anticipo si riescono a trovare buone sistemazioni a prezzi accessibili.

La maggioranza delle strutture alberghiere si concentra nei due principali centri abitati dell’isola: Gaios e Lakka.

Gaios

Gaios è il capoluogo di Paxos, situato lungo la costa est dell’isola. È una graziosa cittadina con eleganti palazzi color pastello, una vivace piazzetta e un viale lungomare pedonale perfetto per una rilassante passeggiata dopo cena.

Poco lontano dal centro si trovano delle piccole calette ideali per chi vuole arrivare in spiaggia senza troppi spostamenti; inoltre dal porticciolo partono i taxi-boat per l’isola di Anti-Paxos.

Per la sua posizione centrale Gaios è una buona base per esplorare l’isola.

hotelAlloggi a Gaios

Lakka

La cittadina di Lakka si trova sull’estremità settentrionale dell’isola. È un caratteristico paesino sul mare, incastonato tra il blu dello Ionio e il verde delle distese di uliveti.

Il piccolo centro storico ha un’atmosfera molto romantica, con edifici che rivelano chiare influenze veneziane; da qui partono numerose escursioni in barca per alcune delle spiagge e grotte più belle dell’isola.

Consigliamo Lakka a chi vuole una località tranquilla e a chi ama la natura.

hotelAlloggi a Lakka

Spiagge di Paxos

L’isola di Paxos si caratterizza per una costa rocciosa e la totale assenza di spiagge sabbiose. L’unica eccezione è Mongonissi, una spiaggia attrezzata a circa 4 km da Gaios. Un’altra possibilità per chi ama gli arenili sabbiosi è spostarsi sull’isola di Antipaxos, che dista solo 3 km.

Gli amanti delle spiagge rocciose, invece, troveranno un gran numero di calette e insenature, più o meno grandi, bagnate da acque tra le più pulite di tutta la Grecia. Per questo motivo Paxos è vivamente consigliata a chi ama le vacanze di mare!

Le spiagge più belle di Paxos sono probabilmente Kipiadi Beach e Kimos, nei pressi di Porto Longos. Si raggiungono a piedi percorrendo un ripido sentiero immerso nel verde.

Ecco altre spiagge da non perdere a Paxos, divise per zona:

  • zona di Gaios: Kaki Langada, Agia Marina, Lionisskari, Sulanena, Giana, Ballos
  • zona di Lakka: Harami, Kanoni, Glyfada, Orkos, Monadendri
  • zona di Porto Longos: Marmari Beach, Levrechio, Alati Beach
  • costa ovest: Spilies, Galazio, Avlaki

Se amate il naturismo fate attenzione perché non è molto diffuso a Paxos. Due spiagge adatte a chi non vuole rinunciare alla tintarella integrale sono White Bay e Lakkos Beach.

Cosa vedere a Paxos

Pur essendo una piccola isola, Paxos offre alcune interessanti attrazioni storiche e culturali tra cui tre musei ideali da visitare nelle ore più calde della giornata per trovare un po’ di riparo dal sole:

  • museo del frantoio: l’ulivo è uno dei simboli di Paxos. Per conoscere meglio l’isola non perdetevi questo museo dedicato alla coltivazione dell’olivo e alla produzione dell’olio, che rappresenta la principale attività economica di Paxos.
  • museo del folklore: espone una raccolta di abiti tradizionali e oggetti d’uso comune nella civiltà contadina dell’isola.
  • museo di storia locale: possono forse mancare dei reperti archeologici su un’isola greca? Certo che no. Troverete questi e altri reperti che arrivano fino all’epoca della dominazione ottomana.

Tutti e tre i musei si trovano a Gaios.

Durante la vostra vacanza prendetevi del tempo per visitare l’affascinante entroterra dell’isola con i suoi villaggi tradizionali o percorrere panoramiche strade lungo la costa.

Il villaggio di Longos nel nord di Paxos

Uno dei villaggi più belli di Paxos è Porto Longos, a est di Lakka, un gruppetto di casette raccolte intorno a una baia di ciottoli. Qualche bar, ristorante, negozio di souvenir: niente più, ma è incantevole. Alle spalle del centro storico partono alcuni sentieri che attraversano le distese di ulivi: percorsi affascinanti con i quali è possibile raggiungere remote calette. Altri villaggi da non perdere sono Ozias, Vellianitatika e Magazia.

Non sapete resistere al fascino dei fari? A nord di Lakka troverete il faro di Piani, un bel soggetto da fotografare!

Cosa fare a Paxos

Paxos è un’isola tranquilla, non adatta a chi ama vita notturna e divertimenti. Ciò però non significa che sia un’isola noiosa: non di rado capita che una serata iniziata con una semplice cena in compagnia di gente del posto si trasformi in una festa in strada con balli e canti!

Assolutamente imperdibile durante una vacanza a Paxos, come un po’ in ogni isola, è una gita in barca. Potete scegliere tra la gita in giornata all’isola di Antipaxos, che potete raggiungere in water-taxi, oppure un tour in barca di Paxos. Quest’ultimo è il modo migliore per apprezzare la bellissima costa dell’isola e scoprirne cale e grotte altrimenti impossibili da raggiungere (tra cui la suggestiva grotta di Ipapanti).

Un’altra piacevole attività da fare a Paxos è esplorare l’isola in bicicletta.

Come raggiungere Paxos dall’Italia

La piccola isola di Paxos non dispone di aeroporto, pertanto l’unica modo per arrivare è via nave. L’isola più vicina è quella di Corfù, facilmente raggiungibile dall’Italia: da qui partono traghetti diretti che vi porteranno a Paxos in circa un’ora e mezza.

Un’altra possibilità è prendere il traghetto per Paxos da Igoumenitza, nella Grecia continentale, collegata all’Italia da navi dirette. Nei mesi estivi sono attivi anche traghetti in partenza da Parga, ma sono meno frequenti.

Mappa

Alloggi Paxos

Cerchi un alloggio a Paxos?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili a Paxos
Mostrami i prezzi