Alonissos

Se sognate una vacanza immersi nella natura la remota isola di Alonissos, bagnata dalle acque più pulite dell'Egeo, è la destinazione perfetta per voi.

L’antica Ikos, oggi isola di Alonissos, non è una destinazione per tutti e questo è il motivo per cui i pochi turisti che arrivano qui la ritengono estremamente affascinante.

È un’isola remota nell’arcipelago delle Sporadi, la più lontana dalla terraferma, il che significa viaggi più lunghi e più costosi, ma questo sua scomoda posizione l’ha protetta dall’invasione del turismo di massa.

Niente chiasso, qui vi attendono paesaggi incontaminati, paesini dove la vita scorre lenta e le acque più pulite dell’Egeo, dove grazie alla creazione di un parco marino si possono ancora veder nuotare delfini e foche monache.

Questo paradiso è dunque la meta ideale per chi vuole una vacanza dove il mare è protagonista, per chi vuole lasciare a casa i problemi della vita quotidiana e per chi ama le cose semplici come una cenetta in una taverna, una passeggiata lungomare o un romantico tramonto.

Dove dormire a Alonissos

Le strutture alberghiere di Alonissos sono concentrate lungo la costa orientale dell’isola, dove si trova la maggior parte delle spiagge, e nella parte meridionale.

Patitiri

La principale località di Alonissos è Patitiri, una cittadina portuale a sud dell’isola. Ricostruita dopo il terremoto del 1965, non può vantare il fascino di altri più caratteristici villaggi delle isole greche, ma riesce ugualmente a farsi amare dei turisti per la sua atmosfera rilassata, le numerose escursioni in barca che partono dal molo e per le golose pasticcerie.

Si contano solo due strade a Patitiri, che partono entrambe dal molo, risalgono verso la piazzetta principale e poi si dividono: da una parte si va a Steni Vala, dall’altra si va a Alonissos Vecchia.

Per l’alloggio potrete scegliere tra una dozzina di hotel, da 1 a 3 stelle, e altrettanti affittacamere; molto più ampia la scelta per chi preferisce soggiornare in appartamento, monolocale o casa vacanze.

hotelAlloggi a Patitiri

Alonissos Vecchia

Lontana solo 3 km dal porto, Alonissos Vecchia, che sentirete chiamare anche ChoraPalia Alonnisos, è decisamente più pittoresca, con le tradizionali casette bianche, ripide stradine che si inerpicano su per la collina, antiche chiese bizantine risparmiate dal terremoto e splendide viste panoramiche.

Percorrendo un’antica mulattiera si può raggiungere a piedi la spiaggia più vicina: è una rilassante camminata di un chilometro, tra natura e tradizioni; se amate camminare troverete altri suggestivi sentieri in zona.

Alonissos Vecchia non si è venduta al turismo di massa e la sua atmosfera autentica è ciò che i visitatori amano di questa località, ma ciò si traduce in una ridotta offerta di alloggi: solo un paio di hotel di categoria medio-alta e una decina tra appartamenti e case vacanze.

hotelAlloggi a Alonissos

Votsi

Una location esclusiva per la vostra vacanza ad Alonissos è Votsi, un villaggio che si trova nella parte nord dell’isola, la meno popolata. Si raggiunge percorrendo una strada immersa nel verde, tra valli e sentieri.

Poco turistico, il villaggio di Votsi è più zona di villette e hotel esclusivi 4-5 stelle.

hotelAlloggi a Votsi

Spiagge di Alonissos

Se amate il mare più che la mondanità, Alonissos è la destinazione perfetta per voi. Le spiagge dell’isola non sono festaiole, in compenso però sono bagnate da un mare trasparentissimo, merito dell’istituzione del parco marino che ha preservato la qualità e la pulizie delle acque.

Prevalgono le spiagge rocciose e di sassi e quasi tutte sono molto tranquille, ideali per chi vuole vivere il mare appieno, sentendosi immerso nella natura.

Si potrebbe davvero andare a caso, tanto il mare qui è davvero stupendo, ma se preferite andare a colpo sicuro ecco una lista delle spiagge di Alonissos da non perdere:

  • Kokkinokastro: considerata la più bella spiaggia di Alonissos, Kokkinokastro è una stretta lingua di sabbia e sassi dominata da un promontorio di granito rosso che si specchia nel mare. Particolarmente emozionante è il tramonto, quando le rocce del promontorio si accendono di incredibili colori e infinite sfumature. Kokkinastro è un esempio di suggestivo incontro tra mare e terra. 
  • Milià: seminascosta tra una fitta pineta in un’insenatura nella parte sud-est dell’isola si trova un’altra bella spiaggia di sabbia e sassi.
  • Chrisi Milià: la spiaggia più frequentata dell’isola.
  • Megali Ammos,Tourkoneri e Ghiali: spiagge di roccia nella parte nord dell’isola, la meno abitata.

Parco marino di Alonissos

Non si viene ad Alonissos per musei famosi o discoteche: la grande attrazione dell’isola è la sua lussureggiante natura, rimasta largamente incontaminata grazie all’istituzione del Parco Nazionale Marino di Alonissos  e delle Sporadi settentrionali.

Fondato nel 1992 allo scopo di proteggere la foca monaca e alcune specie di uccelli marini in via d’estinzione, è il più grande parco marino d’Europa: oltre ad Alonissos, comprende altre sei piccole isole e una ventina di isolotti disabitati.

Durante l’estate è possibile visitare il parco con un’escursione in barca, ma solo le barche autorizzate dal parco possono effettuare i tour. Trovare una barca autorizzata non vi sarà difficile perché i biglietti dei tour sono in vendita presso numerose agenzie turistiche dell’isola.

La gita in barca al parco di Alonissos è una rara opportunità di vedere un ambiente marino incontaminato nel pieno rispetto della natura. L’avvistamento delle foche monache non è garantito, anzi in realtà è piuttosto difficile: potrete consolarvi vedendo nuotare i delfini!

Cosa vedere a Alonissos

Se dopo la gita in barca al parco marino volete saperne di più sul delicato ecosistema dell’isola di Alonissos visitate il curatissimo Centro informazioni del MOM, un’organizzazione ambientalista impegnata in attività di studio, ricerca e conservazione della specie della foca monaca, l’unica foca del Mediterraneo e una delle specie a maggior rischio di estinzione.

Il centro ha sede sul lungomare di Patitiri ed è una miniera di informazioni sulla foca e sull’ambiente marino; potrete inoltre acquistare souvenir il cui ricavato andrà a sostenere i progetti di ricerca del MOM.

È invece dedicato alle tradizioni dell’isola un altro interessante museo di Patitiri, il Museo del Folklore delle Sporadi settentrionali: in esposizione troverete antiche mappe nautiche, utensili di artigiano e una curiosa collezione di armi di pirati.

Completate la visita al museo con una sosta nella deliziosa caffetteria al piano superiore, con una gradevole vista sul porto e pareti decorate con opere di artisti locali.

Come raggiungere Alonissos

Alonissos è un’isola remota e raggiungerla richiede uno sforzo in più rispetto ad altre destinazioni turistiche. Non c’è aeroporto sull’isola, quindi va messo in conto di dover atterrare da un’altra parte e poi prendere un traghetto.

L’isola più vicina è Skiathos, ma è preferibile atterrare a Salonicco perché ci sono più voli in partenza dall’Italia. Mettete in conto che potreste dover spendere una notte o più a Skiathos o Salonicco per poter prendere il traghetto per Alonissos.

Curiosità: il triste passato di Alonissos

Alonissos è un’isola famosa per non avere avuto vita facile. Due terribili eventi hanno colpito l’isola nel secolo scorso, con gravi conseguenze per la popolazione e per l’economia.

Nel 1952 la produzione di vino, una delle attività più importanti per l’economia dell’isola, fu devastata da un’infestazione di filossera, mettendo in pericolo l’intero settore agricolo.

Soltanto tredici anni dopo un terremoto distrusse l’antica capitale dell’isola, costringendo gli abitanti a spostarsi e a rifugiarsi in dimore antisismiche.

Per fortuna il passato è ormai lontano: nel presente di Alonissos risplendono il sole e la serenità.

Mappa

Alloggi Alonissos

Cerchi un alloggio a Alonissos?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili a Alonissos
Mostrami i prezzi