Kassandra

Ricoperta da pinete e uliveti, e ricca di bellissime spiagge dorate, la penisola di Kassandra, nella Grecia settentrionale a sudest della città di Salonicco, è la più occidentale delle tre che compongono la Calcidica. Κασσάνδρα, come la chiamano i greci, negli ultimi anni è diventata una meta molto ambita dai vacanzieri che la prediligono alla più tranquilla Sithonia e all’inaccessibile Monte Athos, e offre meravigliose baie di sabbia bianca incastonate nella sua costa frastagliata, buonissime strutture alberghiere e una vivace vita notturna.

Le principali località turistiche si trovano lungo la costa orientale di Kassandra, tra Kallithea e Pefkohori, e tra Sani e Skala Fourkas sulla costa occidentale, con un’infrastruttura turistica estremamente ben sviluppata, tra cui molti hotel, resort di lusso, appartamenti e camere in affitto. La penisola ha comunque molti villaggi, tutti attrezzati per i vacanzieri.

Le spiagge di questo lembo di terra che si insinua nel Mar Egeo sono famose per la loro sabbia soffice, l’acqua cristallina e i lussureggianti dintorni. Le baie più popolari sono Nea Fokea, Haniotis e Possidi.

Per raggiungere Kassandra dovete attraversare il ponte a Nea Potidea: la penisola, infatti, è in realtà un’isola separata dalla terraferma dal canale di Potidea. Il servizio di trasporto pubblico non è male ma il modo migliore per esplorare la penisola di Kassandra resta sempre noleggiare un’auto.

Da non perdere

  • La grotta e il Museo Antropologico di Petralona sono una grande attrazione turistica. La grotta fu scoperta nel 1959 e al suo interno è stato rinvenuto un teschio umano risalente a 700 mila anni fa, il più antico antenato europeo dell’uomo moderno, che ha reso l’antro famoso in tutto il mondo. Il Museo raccoglie numerosi strumenti paleolitici e fossili animali.
  • Nelle località balneari di Nae Moudania e Siviri le notti estive sono allietate da concerti e festival di teatro messi in scena in anfiteatri all’aperto.
  • I borghi tradizionali del Dionissiou e Zsografou.
  • Il monastero bizantino di Nea Fokea, risalente al 1407.
  • I resti del santuario dorico dedicato a Zeus Ammone, il santuario di Dioniso e delle Ninfe e la piccola cappella di Agios Panteleimon a Kallithea.

Mappa

Alloggi Kassandra

Cerchi un alloggio in zona Kassandra?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Kassandra
Mostrami i prezzi